L’obiettivo della Bompieri: «Proseguire nella crescita»

Angiolina Bompieri e la sua squadra

Il sindaco uscente si ripresenta con una squadra rinnovata e legata al territorio «Chi ci ha preceduto, ci ha lasciato i debiti. Ma ora siamo pronti a investire»

MONZAMBANO. Con “Insieme per Monzambano” (qui la lista completa), il sindaco uscente, Angiolina Bompieri, vuole proseguire il lavoro iniziato cinque anni fa, nel 2010, e lo fa con una squadra parzialmente nuova e con idee chiare da proporre alla popolazione. Un mix di innovazione e di esperienza, ma soprattutto, si legge nel programma, rispecchia interamente il contesto monzambanese.

IL VIDEO: l'intervista in tre minuti

Un candidato, tre domande, tre minuti: Bompieri aspirante sindaco di Monzambano

«Questo perché nella formazione ci sono persone già fortemente inserite nel nostro territorio, spiega la Bompieri, nel volontariato, nelle associazioni, nel commercio, nell’artigianato e nell’agricoltura». Concetti ripresi anche nella serata di alla fattoria Pepe che ha ospitato una cena con oltre centocinquanta intervenuti, tra simpatizzanti e sostenitori, commercianti e cittadini. Al tavolo centrale la nuova squadra: la candidata, ha esordito ringraziando i consiglieri uscenti e quelli nuovi in vista del lavoro impegnativo di campagna elettorale.

«In questi anni ho visto la nostra società cambiare come mai ci saremmo aspettati», ha dichiarato, riferendosi alla crisi economica che in qualche modo ha messo in discussione tante certezze. Sottolineando come all’inizio del mandato abbia trovato una situazione di «forte grado di indebitamento. Nel corso del mandato – ha proseguito – non potuto e non ho voluto aumentare i debiti della nostra comunità. Infatti ho aperto un solo mutuo. Quelli che ci sono derivano tutti dal passato».

Ora, se il voto riconfermerà l’attuale sindaco, tra gli obiettivi spicca quello di progettare investimenti più importanti. I pilastri che caratterizzano l’azione amministrativa proposta dalla lista Insieme, partono dunque dal lavorare per il bene comune; svolgere la funzione amministrativa con spirito di servizio pratico di fronte a problemi reali; sino ad arrivare al cuore, ossia al cittadino. Sarà la comunicazione, uno dei punti centrali dell’atto amministrativo, perché comunicare è un dovere per gli amministratori: raccontare con chiarezza e trasparenza giorno per giorno le decisioni prese, gli obiettivi raggiunti e quelli avviati, le risorse impegnate e quelle risparmiate.

Il programma elettorale è stato redatto per essere uno strumento di crescita, ed è articolato in cinque punti che elencano sinteticamente gli obiettivi: sviluppo economico, territorio, ambiente, agricoltura, turismo e commercio; famiglia e associazionismo; scuola, cultura, sport, sanità; e sicurezza. Quest’ultimo, prevede il monitoraggio del territorio ed un tavolo di confronto tra i Comandanti di Polizia Locale dei Comuni limitrofi per avere il controllo capillare ed una stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine. Oltre ad un progetto di fattibilità per installare la videosorveglianza negli ingressi del paese e delle frazioni.

«Abbiamo anche commesso errori – ha concluso la Bompieri – ma con umiltà ed impegno, da questi abbiamo anche imparato e ora siamo pronti a ripartire per dare a Monzambano un futuro fatto di sviluppo economico, di libertà e comprensione umana».

Elisa Turcato

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Commozione in campo a Casalpoglio: un minuto di silenzio e fiori per Dimitri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi