Via ai lavori al ponte di Moglia: scatta il senso unico alternato

Veicoli e camion fino a 15 tonnellate dovranno percorrere la strada provinciale per Concordia mentre per i mezzi pesanti superiori alle 15 tonnellate l'unica alternativa è l'autostrada del Brennero

MOGLIA. È finalmente partito il cantiere per i lavori al ponte di Collegrana sulla strada provinciale 413 Romana che collega Moglia con Novi di Modena. Secondo il programma annunciato nella sede della provincia di Modena, il ponte doveva già essere parzialmente chiuso da lunedì 29 giugno con l'istituzione di un senso unico alternato. Provvedimento che poi doveva protrarsi fino a oggi (14 luglio). Invece il cantiere è stato allestito solo due giorni fa. La ditta incaricata ha sistemato i semafori da ambo i lati oltre alla segnaletica orizzontale. L'importo complessivo dei lavori è di 315mila euro in parte finanziato con contributi della Regione Emilia Romagna in parte con risorse proprie del Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale.

Le opere di manutenzione, di ripristino e consolidamento di strutture e architravi porteranno ad un alleggerimento del manufatto pari a cento tonnellate. Per quanto riguarda i percorsi alternativi, i veicoli e camion fino a 15 tonnellate dovranno percorrere la strada provinciale per Concordia mentre per i mezzi pesanti superiori alle 15 tonnellate l'unica alternativa è l'autostrada del Brennero. Visto il ritardo ai lavori del ponte di Collegrana, ci sarà sicuramente una dilatazione dei tempi sulla parziale e totale chiusura, oltre che della fine lavori.

Mauro Pinotti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi