Operaio muore folgorato in stazione

L’incidente poco dopo le 22. L’uomo era impegnato insieme ai colleghi alla manutenzione dei binari sulla Milano-Mantova

BOZZOLO. Tragedia sul lavoro ieri sera intorno alle dieci, sui binari della stazione ferroviaria di Bozzolo, via Napoleone Caix. Un operaio di 51 anni, Biagio Antonio Calderaro, residente a Potenza e dipendente della Gcf (Generali Costruzioni Ferroviarie Spa) di Potenza, al lavoro sul convoglio utilizzato per i lavori di costruzione e manutenzione delle traversine e dei binari nel tratto Mantova-Piadena, linea Codogno-Mantova, è rimasto folgorato toccando un cavo dell’alta tensione da oltre tremila volt.

Le notizie, al momento di andare in stampa, erano frammentarie perché i soccorsi erano impegnati sul posto. Secondo alcune testimonianze raccolte tra i colleghi della vittima, pare che l’operaio fosse salito su un carrello che doveva raggiungere il punto individuato per le opere di manutenzione della linea. I cavi di alimentazione dovevano essere chiaramente fuori tensione. Invece così non è stato. L’uomo, di circa cinquant’anni, ha sfiorato il fascio di fili e la corrente lo ha percorso, uccidendolo all’istante. I colleghi hanno addirittura visto che la tuta da lavoro stava prendendo fuoco. Hanno tentato di portargli i primi soccorsi, ma si sono rivelati inutili.

Dopo quei terribili momenti, è partita la macchina dei soccorsi. Prima la chiamata al 118 che ha inviato sul posto un’automedica da Mantova e un’ambulanza della Padana Soccorso; quindi i vigili del fuoco di Viadana, i carabinieri e la polizia ferroviaria e la Medicina del lavoro dell’Asl. Momenti difficili, concitati, con i colleghi dell’operaio sconvolti da quanto accaduto, il corpo dell’uomo, esanime, a terra tra i binari. La stazione illuminata a giorno, con i fari del convoglio ferroviario e tutti i lampeggianti azzurri delle forze dell’ordine e del soccorso in azione.

Ogni tentativo di rianimare lo sfortunato operaio è stato inutile. L’uomo, colpito da una scarica ad altissima tensione, è morto sul colpo. Dopo oltre un’ora, la salma è stata rimossa. E sono cominciati i primi rilievi da parte dei tecnici Asl. Questa mattina, sabato 17 ottobre, stanno proseguendo gli accertamenti e i sopralluoghi. (Ha collaborato Tullio Casilli)

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi