Ecco il piano per il centro: «Tutto finito in un anno»

Dai Valentini alla fontana di piazza Erbe fino ai portici: tutti gli interventi. La giunta ha deliberato il via libera all’operazione da un milione di euro

MANTOVA. Manutenzione delle pavimentazioni stradali, nuova segnaletica per valorizzare i percorsi storici, pulizia delle colonne dei portici, arricchimento dell’arredo floreale nelle vie del centro storico. Ecco il piano di riqualificazione del centro storico da un milione di euro (quello ottenuto dal governo che aveva rivisto, l’agosto scorso, i tagli nei trasferimenti di risorse ai Comuni) studiato dalla giunta Palazzi per dare il via a quel l’indirizzo contenuto nel programma di mandato relativo al rilancio della vocazione commerciale e culturale della città e del suo cuore.

La giunta ha approvato la delibera che elenca gli interventi e affida a Tea il compito di appaltare e realizzare il tutto nel corso del 2016. «Entro la fine di quest’anno – spiega il sindaco – i nostri tecnici faranno i progetti. Stiamo rispettando i tempi del programma sulla riqualificazione e il rilancio della città. Con questa delibera e col piano da 18 milioni che portiamo in aula (oggi,ndr )».

Verde pubblico. Il piano prevede il completamento della manutenzione dei giardini Valentini in aggiunta a quelli già previsti. Si punta poi alla valorizzazione dell’area esterna a Palazzo Ducale con la sistemazione complessiva del verde, e la «mitigazione del parcheggio con la posa di una siepe e la sistemazione del suolo e dei relativi passaggi pedonali». Verrà anche aumentato il numero di fioriere e altri elementi di verde nelle principali strade commerciali e nelle piazza anche a completamento della «nuova area mercatale permanente».

Pulizia. Il piano prevede la pulizia straordinaria delle colonne e dei capitelli in marmo di 189 colonne dei portici di piazza Erbe, piazza Broletto, Palazzo della Ragione, piazza Mantegna, piazza Marconi, corso Umberto e via Verdi. Gli stessi porticati verranno ripuliti con “lavaggio radicale” anche del porfido della pavimentazione stradale. Ovviamente il tutto verrà svolto con tecniche e prodotti adeguati al valore storico degli elementi in questione.

Verrà ripulita anche la fontana del “nasello” di piazza Erbe e si sostituiranno i cestini usurati. E, a proposito di cestini per l’immondizia, si provvederà allo spostamento di quelli collocati in posizioni inadeguate sotto il profilo dell’arredo urbano.

Manutenzione strade. Verrà finalmente sistemata la pavimentazione di corso Umberto, sigillando in particolare gli spazi sovradimensionati dall’usura tra una lastra e l’altra in diversi punti. Stessa cosa in piazza Marconi, come pure si provvederà a migliorare le condizioni della pavimentazione di piazza Mantegna con l’eliminazione del dislivello (marciapiede-piazza) e la rimozione delle rampe metalliche provvisorie con elementi più idonei. È prevista una rampa di discesa disabili dal castello di San Giorgio e la sistemazione dei pluviali in piazza Erbe e Broletto. Verranno rimosse e sistemate le rastrelliere per le bici in via Calvi, corso Umberto e piazza Marconi.

Illuminazione. In programma: illuminazione artistica tra Lungorio, Pescherie e San Domenico; rivisitazione delle luci nei portici; sistemazione delle volte dei portici con sistemazione funzionale del sistema di cablaggio in quelli delle piazze Erbe e Broletto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La dieta senza glutine aiuta a perdere peso? La risposta della nutrizionista

La guida allo shopping del Gruppo Gedi