Sono oltre seicento gli insegnanti assunti con la Buona scuola

Sono oltre seicento (602 per la precisione) i docenti precari assunti a tempo indeterminato nelle scuole mantovane attraverso la legge 107 del luglio scorso, vale a dire la cosiddetta Buona scuola....

Sono oltre seicento (602 per la precisione) i docenti precari assunti a tempo indeterminato nelle scuole mantovane attraverso la legge 107 del luglio scorso, vale a dire la cosiddetta Buona scuola. Le ultime nomine da parte dell’Ufficio scolastico provinciale (il Provveditorato) sono arrivate nei giorni scorsi con la scelta della sede di 70 insegnanti di scuola elementare, 29 prof di scuola media e cento delle superiori. Si tratta di docenti immessi in ruolo nell’ambito della fase C del lungo percorso di assunzioni previsto dalla legge.

I posti della Fase C sono posti di organico potenziato, previsto dalla Legge Buona scuola, chiesti dai dirigenti scolastici degli Istituti comprensivi e Istituti superiori per l’ampliamento dell’Offerta formativa e per particolari esigenze quali la necessità di sostituzione dei collaboratori vicari. Non sono stati dati posti di scuola infanzia a questo organico C

Il piano straordinario di assunzioni – determinato dalla sentenza della Corte di giustizia europea che un anno fa ha bocciato la consuetudine della scuola italiana di assumere docenti in settembre per poi licenziarli in giugno e richiamarli al lavoro tre mesi dopo – ha portato complessivamente all’assunzione di 317 insegnanti nelle scuole materne ed elementari, 285 nelle scuole medie e degli istituti di secondo grado per un totale, appunto, di 602 nomine (le fasi 0 e A sono erano state effettuate nei primi giorni di agosto, la fase B il 12 e il 14 settembre e la fase C ha concluso il tutto il 24 e il 25 novembre).

Non ci sono solo note liete. Se 602 precari hanno trovato una stabilizzazione, rimangono 219 posti rimasti scoperti per mancanza di aspiranti. Sembra un paradosso ma è così: i posti ci sono ma mancano i docenti nelle graduatorie. Verranno così nominati supplenti per 109 posti di sostegno (media), 44 posti di insegnante elementare, 34 posti di sostegno alle elementari, 32 cattedre di Matematica (media). (nico)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi