Presepe vivente, il borgo di Grazie come Betlemme

Prima rappresentazione sul sagrato del santuario. Al debutto i bimbi della materna. Domenica il bis

GRAZIE.Maria e San Giuseppe, l'arcangelo Gabriele, i pastori, i suonatori, e tutti gli altri personaggi del presepe hanno animato il piccolo borgo delle Grazie. Decine di figuranti in costumi d'epoca hanno fatto rivivere sul sagrato del santuario tutti i momenti che hanno preceduto la nascita di Gesù, a partire dall'Annunciazione fino alla Natività, arrivata quasi al tramonto.

Spettacolo alle Grazie con il presepe vivente

Quella di ieri pomeriggio è stata la prima delle rappresentazioni del presepe vivente della frazione di Curtatone, replicata durante la serata e di nuovo in programma con i prossimi appuntamenti di domenica e del 6 gennaio, quando arriveranno anche i Re Magi. L'atmosfera magica anche quest’anno ha catturato grandi e piccini, con dei nuovi protagonisti che hanno fatto sorridere il pubblico, in cui era presente anche il vescovo emerito Egidio Caporello: i piccoli alunni della scuola materna, che hanno fatto il loro ingresso travestiti da pecorelle ed imitandone il verso. Oltre ai figuranti, a completare il tutto non sono mancati i narratori, tra cui la presidente della Pro Loco Marina Ferrari, e musiche a tema di sottofondo, che hanno accompagnato la rappresentazione fino alla Natività.

L'evento è uno dei più attesi dagli abitanti del borgo e dai tanti cittadini di Curtatone e visitatori da altri paesi, che hanno potuto ammirare una scenografia unica nel suo genere. Sul piazzale è stato riprodotto un vero e proprio villaggio, con casette di legno e paglia al posto dei gazebo degli anni scorsi, la capanna di Giuseppe e Maria e un simpatico asinello. Tra gli organizzatori della manifestazione c'è il Comitato Antico Borgo, che nel pomeriggio ha inoltre allestito un punto di ristoro per i visitatori con panini con il salame, tè caldo e vin brulè per combattere il freddo.

«È molto importante la collaborazione di quest'anno con i bambini – avevano anticipato dall'organizzazione pochi giorni fa – ed oltre a loro ci sarà anche qualche adulto in più rispetto alle volte precedenti, insomma il presepe si è allargato».

All'evento hanno partecipato diverse associazioni del territorio e sponsor, mentre il Comune di Curtatone ha dato il patrocinio. Tra le novità dell'edizione 2015 ci sono gli appuntamenti serali e la partecipazione dei bimbi della scuola dell'infanzia. Le prossime rappresentazioni, che dureranno circa un'ora e mezza, sono quindi in calendario per domenica, sia alle 15 che alle 18, mentre il 6 gennaio alle 15 con l'arrivo dei Re Magi.

Elena Caracciolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi