Autovelox, multe a raffica: 729 in meno di un mese

Primo bilancio dello strumento posto sulla Romana a Pietole di Borgo Virgilio. Appello del sindaco: «Rispettate le regole perché significa più sicurezza»

BORGO VIRGILIO. In meno di un mese dall'attivazione del nuovo autovelox fisso sulla Romana, vicino al cimitero di Pietole, sono state registrate 729 contravvenzioni. Un dato allarmante secondo l'amministrazione, che ora si rivolge ai cittadini per ricordare la presenza del dispositivo, richiesto anche dai residenti per una maggiore sicurezza, ed invitare a prestare più attenzione.

«Stiamo cominciando ad analizzare i dati insieme alla polizia locale - dichiara il sindaco Alessandro Beduschi - il numero molto elevato è allarmante, anche se la strada è percorsa ogni giorno da circa 20mila veicoli. Voglio fare un appello ai cittadini, richiamarli al rispetto delle regole, perché sia l'attraversamento semaforico che il velox erano stati messi per motivi di sicurezza, e non per fare cassa».

Il limite di velocità era inoltre sceso a 70 chilometri orari in considerazione dell’intersezione con delle vicine strade comunali. La telecamera è ben visibile e segnalata con anticipo da cartelli e un display che indica la velocità effettuata. 580 automobilisti hanno superato il limite di meno di 10 chilometri orari, 138 sotto i 40 chilometri, mentre due lo hanno superato di oltre 40 chilometri: per loro la multa è di 531 euro, oltre a sei punti dalla patente e la sospensione.

Il semaforo era entrato in funzione a fine ottobre, in occasione delle giornate di commemorazione dei defunti, mentre il velox nel mese di novembre. «Era uno degli altri interventi richiesti dalla popolazione di Pietole - avevano commentato gli amministratori a fine lavori - Il progetto era presente nel nostro programma elettorale, e va incontro alle opportune esigenze degli abitanti. Ci sentiamo di aver fatto il nostro dovere».
 

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi