Un mese in più per rinnovare i pass

Code all'ingresso di Aster (foto Fuscati)

Il sindaco Palazzi si scusa per le code agli sportelli e le difficoltà con il sito e concede una proroga sino al 29 febbraio

MANTOVA. Il Comune stoppa il caos pass e concede una proroga sino a fine febbraio per il loro rinnovo. L’annuncio è arrivato nel primo pomeriggio di ieri direttamente dal sindaco Mattia Palazzi che, sulla sua pagina Facebook, ha raccolto le proteste dei titolari dei permessi di circolazione, da giorni in fila agli sportelli dell’Aster oppure alle prese con un sito che consente un rinnovo online alquanto complicato.

«Ci scusiamo per i disguidi» ha postato il primo cittadino, annunciando la concessione di più tempo per mettersi in regola. Subito dopo è intervenuto, sempre sul social più utilizzato, l’assessore alla polizia locale Iacopo Rebecchi per precisare: «Ci sarà tempo sino al 29 febbraio per rinnovare i vari pass. Venerdì, a fronte dei vari disagi dei cittadini, ce lo aveva chiesto Aster e oggi, (ieri, ndr.) io, il sindaco e il comandante della Polizia locale abbiamo acconsentito».

Ci scusiamo per i disguidi che ci segnalate e che stiamo riscontrando nella procedura di rinnovo on line dei pass, dal...

Posted by Mattia Palazzi on Sabato 9 gennaio 2016

Un mese in più, dunque, a disposizione dei titolari di pass per rinnovarli rispetto alla scadenza iniziale del 31 gennaio: una decisione che evita le lunghe code verificatesi anche ieri agli sportelli Aster di via Nagy e di via San Giorgio a causa di una procedura online che quest’anno si è rivelata più complicata del solito e che ha rallentato il rinnovo direttamente dal pc di casa o dell’ufficio: «Questa era una decisione inevitabile - dice Rebecchi - per evitare disagi ai nostri concittadini. Adesso si potrà tutti procedere con più calma al rinnovo utilizzando anche la modalità online che, nel frattempo, cercheremo di semplificare. Ovviamente, in un mese e mezzo potremo fare poco sul fronte dell’attuale software, ma nel corso dell’anno abbiamo intenzione di modificare radicalmente il sito di Aster per rendere tutte le procedure più semplici e intuitive, in modo che anche chi non ha dimestichezza con il digitale possa utilizzarlo senza problemi eccessivi».

Il sindaco Palazzi si è spinto oltre. Sempre su Facebook ha detto che «quest’anno cambieremo e rifaremo tutti i siti e i sistemi di informazione che abbiamo ereditato, compresi i servizi online per i cittadini, sia del Comune che delle sue aziende e società. Anche su questo versante - ha concluso - va recuperato un discreto ritardo in termini di efficienza e innovazione».

Non appena si è diffusa la notizia della proroga, sui social network si è riversata la soddisfazione degli automobilisti. Un segno evidente del fatto che i titolari dei pass, oltre all’ aumento del costo dei permessi di transito e di sosta nelle Ztl, non potevano sopportare anche la beffa di perdere tempo e di arrabbiarsi agli sportelli o davanti al computer. «Finora - dice il direttore di Aster Ildebrando Volpi- sono stati rinnovati 8.900 pass su circa 29mila, di cui il 25% online, la stessa percentuale dello scorso anno quando, invece, i rinnovi complessivi, alla stessa data, furono 9.500. Allora, però, il rinnovo cominciò il 1° dicembre, mentre quest’anno il 19. Le code, dunque, si sono formate solo perché si sono concentrate più persone in un lasso di tempo più breve».

Video del giorno

"Ho convinto i grandi a installare i pannelli solari e a 11 anni sono alfiere della Repubblica"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi