Evade tasse per 244mila euro

Trenta mesi a un imprenditore all'epoca dei fatti titolare della concessionaria “Mantova Motors” di Goito

GOITO. Due anni e sei mesi di reclusione. È questa la condanna inflitta mercoledì 13 dal giudice Ivano Brigantini a Giulio Costantini, 51 anni, all'epoca dei fatti, titolare della concessionaria “Mantova Motors” di Goito, per evasione d'imposta.

L'accusa ha sostenuto che l'imprenditore avrebbe messo in atto la cosidetta “frode carosello” con una serie di operazioni economiche fittizie per ottenere crediti di imposta e quindi un risparmio considerevole in tasse.
Una “giostra”, insomma, pensata proprio per frodare il fisco. Tra il novembre del 2012 e i mesi successivi l'imprenditore sarebbe riuscito ad evadere l'Iva per 245mila euro.

Sempre secondo l'accusa, Costantini avrebbe utilizzato una triangolazione tra Germania, Austria e Italia in modo tale da acquistare auto usate e rivenderle sottocosto, grazie al fatto che non pagava l'Iva.

In Germania comprava le vetture e secondo la Procura di Mantova abbassava il chilometraggio agendo sul contachilometri, poi le immatricolava in Italia e stipulava contratti di vendita in Austria attraverso una società costituita all'estero.

Il giudice lo ha assolto dai reati contestati per il 2011, ma lo ha condannato per l'evasione del 2012 ai sensi dell'articolo 3 della legge numero 74 del 2000.

Il giudice ha anche applicato le pene accessorie di interdizione dai pubblici uffici per due anni, l’interdizione dagli uffici direttivi d’impresa per sei mesi e per un anno l’incapacità di poter contrattare con le pubbliche amministrazioni. Oltre a tutto questo il giudice Ivano Brigantini ha ordinato la confisca di beni mobili o immobili per un valore di oltre 244mila euro. (gol)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La carica delle truppe ucraine nella pianura di Kherson

La guida allo shopping del Gruppo Gedi