Detenuto al lavoro rimane prigioniero nell’ascensore

L'imprevisto è accaduto martedì in via Pomponazzo, doveva svolgere i lavori socialmente utili

MANTOVA. Libero, almeno per qualche ora al giorno. Il tempo di andare a lavorare, di fare le pulizie negli uffici dell’amministrazione giudiziaria che hanno sede in via Pomponazzo. Così martedì 26 gennaio, al mattino, un detenuto articolo 21, cioè ammesso al beneficio del lavoro esterno, è rimasto prigioniero – sorte davvero beffarda – di un ascensore, mentre si trovava fuori dal carcere per lavoro. A liberarlo, questione di pochi minuti, i vigili del fuoco. L’episodio è accaduto attorno alle 8 nella sede dell’Uepe, l'Ufficio di esecuzione penale esterna, dove il detenuto va ogni giorno a fare le pulizie.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi