La festa batte il maltempo, ed è ancora Carnevale

Sfilata di carri come da tradizione da Cicognara a Rivarolo. Rinviato tutto a Castiglione, a Poggio e nel Suzzarese

MANTOVA. Pioggia, vento e tanto freddo. Come da previsioni, il meteo inclemente ha messo la sordina all’attesa domenica di Carnevale. Erano in programma feste e sfilate un po’ in tutta la provincia. Ma il cattivo tempo ha costretto in molti casi al rinvio. Così a Castiglione delle Stiviere, dove il Gran Carnevale è rinviato a domenica 14 febbraio. Così anche a Poggio Rusco per il Carnasciale Podiense, a Riva di Suzzara e a Bondeno di Gonzaga. Manifestazione sospesa anche a Monzambano. E Pegognaga aveva già deciso di spostare tutto di una settimana.

Ma è stata comunque una domenica di Carnevale. Nei vari palasport che hanno ospitato manifestazioni al chiuso riempiendosi di bambini in maschera. A Palazzo Ducale, con l’Arca dei Gonzaga, una festa all’insegna degli animali cari ai signori di corte, preceduta da un laboratorio in cui ogni bambino ha potuto creare la sua mascherina. E anche in alcuni paesi che hanno deciso di sfidare il maltempo facendo svolgere lo stesso la sfilata. Due casi su tutti: Cicognara e Rivarolo Mantovano.

A Cicognara si è svolta la tradizionale sfilata di carri, organizzata insieme con Roncadello. Nel frattempo alla pista di pattinaggio sul ghiaccio di Viadana, gestita dall'associazione Love Generation, i piccoli potevano fare sfoggio della propria maschera; c’era anche il cartone animato più amato, Peppa Pig, e il divertimento non è mancato anche grazie a truccabimbi, baby dance e laboratorio di pittura garantiti da alcune studentesse dell'istituto superiore san Giovanni Bosco. Dopo la sfilata di tutti i bambini mascherati sono state premiate le maschere: la più simpatica, la più adorabile, la più colorata.

Divertimento e tradizione anche a Rivarolo Mantovano, con la 65esima sfilata del Carnevale dei ragazzi, che hanno percorso le vie del paese su otto carri di cui uno di Cividale e uno di Spineda. Poi tante maschere a piedi. Ad aprire il serpentone di carri quello della scuola materna dedicato a Walt Disney e alla sua frase “Se puoi sognarlo, puoi farlo”, poi “WhatsApp” di Cividale con le faccine tipiche, “Lo sport è di tutti” della Prima Infanzia con l’invito finale alle Olimpiadi del Brasile, “W la natura” di Spineda con una scimmia tra i rami e il lungo collo della giraffa, “Prato fiorito” della Seconda con tanti animali in cartapesta dalla coccinella alle api, “Minions” delle terze e quarte con i piccoli eroi del momento, “La logica mostruosa” della quinta con un astronauta che voleva uscire dal cruciverba della logica umana in cui l’uomo è incasellato, l’oratorio con “Aprite le porte” con le maschere del carnevale attorno al Papa.

In chiusura frittelle per tutti (si sono usati 30 kg di farina) e polenta abbrustolita. Domani alle 14.30 nuova sfilata a Rivarolo, ma soprattutto c’è il Carnevale Ostigliese, con carri allegorici e premiazione della più bella mascherina. Si parte alle 14.30, in piazza Mazzini.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Emergenza siccità, anche il lago di Braies si ritira: la siccità ridisegna il 'paesaggio da cartolina'

La guida allo shopping del Gruppo Gedi