Ragazzina ubriaca sta male in via Chiassi e finisce al Poma

Soccorsa dall'ambulanza, la 16enne è stata tenuta in osservazione al Pronto soccorso

MANTOVA. Ha solo sedici anni, ma ha trascorso quasi tutta la notte su una barella del pronto soccorso di Mantova. Non per un attacco influenzale o per un incidente stradale, ma per abuso di alcol. Quando i soccorritori di Porto Emergenza l’hanno soccorsa in via Chiassi non si reggeva in piedi. Al Poma di Mantova l’hanno tenuta sotto osservazione e con il passare delle ore l’emergenza è rientrata.

Tutto ha inizio poco prima della mezzanotte di sabato. La ragazzina si trova a pochi passi da un bar ma non è possibile stabilire se è stato il gestore di quel locale a darle da bere o se l’alcol se l’è procurato da altre parti. Sta di fatto che, a un tratto si sente male. Barcolla, non si regge in piedi. Per fortuna non è sola. Con lei ci sono gli amici, le amiche che, vedendola in quelle condizioni, non esitano a chiamare i soccorsi. La ragazzina viene caricata sull’ambulanza e trasferita al pronto soccorso del Carlo Poma. È lontana dal coma etilico ma la concentrazione di alcol nel sangue è comunque elevata. Tenuta sotto osservazione per alcune ore alle quattro del mattino viene dimessa.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova-Renate, soddisfatto mister Lauro: "Buona prova dei miei"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi