Fiori d’arancio lanciati via web

Primo matrimonio in streaming: i parenti in Brasile e in Lituania assistono a distanza

CURTATONE. Partecipare a distanza al matrimonio di un parente lontano centinaia di chilometri. Qualcosa di impensabile fino a qualche anno, ed ora possibile e a portata quasi di tutti grazie alle nuove tecnologie. E' successo sabato 2 aprile per la prima volta nella sala consiliare di piazza Corte Spagnola a Curtatone, in via sperimentale, durante una cerimonia civile che ha unito un cittadino lituano ed una italo-brasiliana e che è stata trasmessa in diretta streaming.

Aivaras, operaio di 27 anni, e Rafaela, assistente odontoiatrica di 28 anni, entrambi residenti a Curtatone, sono stati sposati dal vice sindaco Federico Longhi. I parenti dello sposo si sono così collegati dal piccolo comune di Lietuva e quelli della sposa dalla città di Vitoria, capitale dello Stato di Espirito Santo, in Brasile. Un evento forse unico in Italia, sicuramente in provincia. «La coppia ha chiesto di sposarsi in Comune, dopodiché faranno una seconda cerimonia in chiesa, in Brasile - riferisce Longhi - Hanno chiesto la possibilità della diretta per far vedere il matrimonio anche ai parenti lontani, che in qualche modo hanno quindi potuto essere presenti. È stata una cosa sperimentale, l'evento via web non è stato pubblico per tutti perché sono state date le credenziali solo appunto ai loro parenti. Per il futuro l'iniziativa potrebbe anche venire regolamentata». Magari prevedendo un piccolo costo per le occasioni più particolari. Il servizio streaming è stato inserito dall'amministrazione quest'anno, su richiesta della minoranza, per la diretta dei consigli comunali.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi