La Corte d'Appello conferma il verdetto, Torchio non è più il sindaco di Bozzolo

torchio

Il governo del Comune passa ora al vicesindaco Nolli, nuove elezioni nel 2017. Le opposizioni: ha vinto Davide contro Golia

BOZZOLO. Il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio è stato dichiarato decaduto per ineleggibilità. Lo ha dichiarato la Corte d’Appello di Brescia con la sentenza depositata questa mattina, 21 aprile. Torchio non aveva presentato nel 2014 le dimissioni da consigliere comunale di Spineda prima di presentare la propria candidatura a sindaco di Bozzolo. Secondo le minoranze, che avevano presentato la denuncia, questo si configurava chiaramente come un motivo di ineleggibilità. Così, infatti, ha stabilito il Tribunale di Mantova nella sentenza di primo grado.
 
Torchio aveva proposto ricorso alla Corte d’Appello che si è riunita nella giornata di mercoledì per integrare la propria composizione, essendo un giudice impossibilitato a partecipare. Già il giorno seguente l’organo giudiziario ha emesso il proprio verdetto. Torchio è stato dichiarato ineleggibile e quindi decaduto come sindaco, poiché la sentenza ha immediata esecutività. È probabile che intervenga la prefettura con un decreto. Il governo del Comune passa nelle mani del vicesindaco Cinzia Nolli, che porterà l'amministrazione al voto della primavera del 2017, non essendoci più i termini per poter votare il prossimo 5 giugno. Esultano le opposizioni: «Davide ha vinto contro Golia».
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi