In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Buscoldo, padre Prasad parla dei progetti in India

Dall'India a Curtatone per ringraziare il gruppo Natura e solidarietà, che ha permesso la realizzazione di un pozzo di acqua potabile per una scuola del Kerala e ha già in cantiere un progetto per una chiesa

1 minuto di lettura

CURTATONE. Dall'India a Curtatone, per ritrovare dei volti amici e parlare di progetti, un esempio di collaborazione senza confini e senza barriere. Nei giorni scorsi è tornato a Buscoldo padre Lourde Prasad, per ringraziare di persona il gruppo Natura e solidarietà, che ha permesso la realizzazione di un pozzo di acqua potabile per una scuola del Kerala e che ha già in cantiere un progetto per una chiesa.

«Conosco i buscoldesi da dodici anni - racconta don Lourde, che con il tempo ha imparato un po' di italiano - Quando studiavo a Roma venivo a Curtatone da don Luigi Milani, ed è partita in quegli anni una stretta collaborazione con l'associazione Natura e solidarietà. Ci hanno regalato la costruzione di un pozzo per i nostri bambini, e per me è un piacere lasciare l'India per fermarmi a Buscoldo almeno una volta ogni due anni e ringraziare dell'aiuto che ci viene dato».

Ora c'è bisogno di una nuova chiesa e di un oratorio. «I nostri fedeli cristiani sono tanti -racconta il prete - così come i progetti che stiamo facendo e cercando di realizzare. Speriamo che in futuro venga da noi qualche abitante di Buscoldo, sarebbe bello, ne sarei davvero molto felice».

La scuola, adesso servita dal pozzo, è frequentata da 350 alunni, maschi e femmine, dai 4 ai 15 anni. «Prima, l'acqua per bere e per lavarsi veniva presa da un lago artificiale alimentato dall'acqua piovana - spiega l'associazione - lo stesso usato come abbeveratoio per gli animali. Essendo inserito in un'area agricola, il lago raccoglie con la pioggia anche i pesticidi usati nelle coltivazioni di caffè, arance e pepe e nella stagione secca (in India i mesi di gennaio, febbraio, marzo) si prosciuga con conseguenti gravi disagi per la popolazione. Con il pozzo, non solo la scuola, ma la comunità intera potrà accedere all'acqua non contaminata e affrontare i periodi di siccità dell'anno senza angoscia».

Il sindaco Carlo Bottani ha ricevuto don Lourde in Comune. «Ormai è un buscoldese - dice - e proprio qua a Curtatone ha visto per la prima volta nella sua vita la neve. Ringrazio Giuliano Beccari e tutta l'associazione per il grande amore che viene messo in tutto ciò che fanno».

Elena Caracciolo

I commenti dei lettori