La Lega non ci sta: «No allo sconto solo per una zona»

Dopo la retromarcia sui pass a 10 euro in piazza Virgiliana

MANTOVA. «La toppa è peggio del buco». Così la capogruppo della Lega nord in consiglio comunale, Alessandra Cappellari, definisce la decisione del Comune di limitare il pass a 10 euro alla sola sosta dei residenti in piazza Virgiliana. «Il Comune - dice - aveva annunciato sabato scorso il pass a 10 euro valido ovunque. E noi dell’opposizione abbiamo contestato solo lunedì. Quindi, hanno avuto due giorni di tempo per smentire e, invece, l’hanno fatto solo dopo che l’opposizione era insorta. Una retromarcia vera e propria e per di più sbagliata».

E spiega: «Si è sancito che tutti i cittadini, e non solo quelli di piazza Virgiliana, hanno diritto ad un parcheggio di quartiere, sotto casa a 10 euro. In più - dice - mi sorge un dubbio, e cioè che il pass a 10 euro vada a modificare l’apposito regolamento e che, quindi, sia necessario venire in consiglio comunale». «Le proteste della Cappellari? Forse si ricorda di quando, tanto tempo fa, si misero a pagamento i posti auto a Mulina senza andare incontro alle esigenze dei residenti» replica il sindaco Palazzi.

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi