In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Carra contro l’Aipo per i lavori rinviati sull'argine: «La colpa è solo loro»

Il parlamentare del Pd polemico sul cantiere per la strada arginale. Martedì incontro sul compleanno del ponte di Torre d’Oglio

1 minuto di lettura

VIADANA. Problemi alle infrastrutture e polemiche: il deputato Pd Marco Carra attacca l’Aipo per lo slittamento dei lavori all’argine di San Matteo.

Intanto, si parla anche del ponte di Torre d’Oglio: in arrivo una festa per il 90esimo della sua inaugurazione.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Viadana, strada arginale con le frane. Ma l’intervento è rinviato]]

«Niente scuse per la mancata riqualificazione dell'argine maestro San Matteo-Cizzolo e della soprastante provinciale – attacca dunque Carra –, chi pensa di scaricare la colpa sul nuovo Codice degli appalti si sbaglia di grosso».

Problematiche di tipo burocratico-normativo sono state addotte dall’Agenzia per il Po, per giustificare il ritardo rispetto all’impegno, preso pubblicamente, di emanare il bando entro il dicembre 2015. «Ma il nuovo Codice – nota il deputato – è stato approvato in Parlamento nella primavera scorsa, ed è in vigore dal 19 aprile: pertanto, dall'assemblea tenutasi nel settembre 2015 a San Matteo, ci sarebbe stato tutto il tempo per pubblicare il bando d'appalto. In quella sede, Aipo si era presa impegni precisi: perché non sono stati rispettati? E perché il sindaco di Viadana non ha vigilato sul rispetto di tali impegni, a tutela delle comunità che dovrebbe amministrare?».

Carra dice no «al tentativo di scaricare furbescamente le responsabilità su altri. Aipo e sindaco devono rispondere del pesante ritardo ai cittadini delle frazioni nord, dei quali è il merito se oggi i riflettori si sono riaccesi su questo problema».

Quanto a Torre d’Oglio, in vista del 90esimo anniversario dell'inaugurazione del ponte (spesso chiuso per la scarsità d’acqua) l’amministrazione viadanese intende proporre ad enti, attività ed associazioni del territorio una collaborazione, finalizzata alla creazione di un evento che dovrà svolgersi a settembre. «Scopo dell'iniziativa - sottolinea il vicesindaco Alessandro Cavallari -, quello di valorizzare le specificità della zona, in un'ottica di sviluppo locale».

Si vuole anche consolidare la vita associativa del territorio, e promuovere le associazioni culturali legate a quest’area. L'incontro organizzativo è stato fissato per martedì alle 19, nella sala consiliare del palazzo municipale. Col vicesindaco, interverranno anche gli assessori alla cultura Ilaria Zucchini ed agli eventi Massimo Piccinini.

Riccardo Negri

I commenti dei lettori