Calcio alle regole, il sindaco paga i ventilatori per il Cred

Decisionismo lumbard: i bimbi hanno caldo, il primo cittadino va al Gigante e paga di tasca sua. "Se avessi seguito la procedura, sarebbero arrivati in autunno"

SAN MARTINO. Il caldo afoso di questi giorni non ha certo risparmiato le scuole di San Martino, dove è in corso il Cred estivo che ha visto l’adesione anche di bimbi bozzolesi. Non è stato necessario che i genitori lo segnalassero, se ne era già accorto il sindaco  Alessio Renoldi.  
Per acquistare almeno i ventilatori le procedure sarebbero state lunghe e allora è andato direttamente ad acquistarli.«Stando alle norme - dice - avrei dovuto chiedere almeno tre preventivi, valutare la copertura a bilancio, fare l’impegno di spesa nel capitolo, comprarli sul Mepa (Mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni), fare la determina col Cig (Codice identificativo di gara), mandare l’invio dell’ordine e altro. Risultato: i ventilatori sarebbero arrivati in autunno. Allora oggi, in barba a ogni norma, sono andato al Gigante a comprarli in super offerta. Risultato: i ventilatori sono già a scuola e ho speso meno del previsto. Mi farò fare un rimborso, ma sono passibile di segnalazione all’Anac». (a.p.)
 
Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi