Non si fermò dopo l’incidente: condannato il camionista

In uno scontro con un altro camion era rimasto ferito il suo collega: pena di un anno e tre mesi

PORTO. Omissione di soccorso. Questa l’imputazione per il quale un camionista mantovano, Giacomo Bommartini, è stato condannato a un anno e tre mesi ieri mattina in tribunale a Mantova. Il codice della strada, all’articolo 189 (Dlgs 258/1992) prevede che “l’utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l’obbligo di fermarsi e di prestare l’assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subito danno alla persona”.

Invece, stando a quanto è stato ricostruito, Bommartini, trasportatore di latte per un’azienda di Porto, non ha rispettato quest’obbligo. Nell’episodio che gli è stato contestato, era alla guida di un camion che ha fatto un incidente con un altro mezzo pesante. I due camion si erano incrociati sulla stessa strada, finendo per toccarsi con gli specchietti retrovisori. Nell’urto lo specchietto dell’altro camion staccandosi aveva infranto il finestrino dal lato del conducente ferendo il guidatore. Bommartini, però, non si è fermato per dargli soccorso: da qui la condanna.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Iran, proteste università Teheran: la polizia reprime brutalmente e spara a una ragazza che filmava

La guida allo shopping del Gruppo Gedi