Ancora fieno in fiamme. C’è l’ombra del piromane

Sermide. Tre incendi di rotoballe nella notte in aziende agricole della zona. Superlavoro per i vigili del fuoco. La settimana scorsa altro rogo nella stessa via

SERMIDE. Cominciano ad essere un po’ troppo frequenti per essere casuali, e qualcuno sta pensando che dietro potrebbe esserci la mano di un piromane. Tre incendi di rotoballe di fieno in poco più di una settimana a Sermide, di cui due nella stessa strada, e uno nella vicina Bondeno (Ferrara), proprio ieri notte, in coincidenza dell’ultimo rogo che ha mandato in fumo 200 rotoloni a Malcantone di Sermide. Qui, in via Ariosto, i vigili del fuoco di Mantova e Castelmassa, con il supporto dei carabinieri di Felonica, sono rimasti al lavoro fino a ieri sera, per smassare e mettere in sicurezza il fieno che ha continuato a bruciare per tutta la giornata. Non sono state trovate tracce di un gesto volontario, ma comincia ad essere un po’ difficile credere ancora a un fatto ca suale o all’autocombustione.

Anche perché, a pochi chilometri di distanza, circa un’ora dopo, è scattato l’allarme per altri due incendi, di cui uno di vaste proporzioni che ha coinvolto circa 800 rotoballe di fieno, nell’azienda agricola Masini, situata in via Comunale per Burana (Ferrara), vicino all’agriturismo la Florida. L’azienda agricola è nota anche perché si occupa di produzione biologica, opera da diversi anni a Bondeno e possiede una stalla con 320 vacche da latte.

Quando i residenti della sponda opposta del canale di Burana si sono accorti delle fiamme, erano già avvolte centinaia di rotoballe. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari di Bondeno, i pompieri del comando provinciale di Ferrara e quelli del distaccamento di Cento, con quattro mezzi Atp, due autopompe e un carrello motopompa. Al momento dell’allarme, i volontari di Bondeno erano già impegnati in un altro incendio, in via Cavo Napoleonico, dove erano andate a fuoco altre rotoballe, seppur in un rogo di minore entità. Strana coincidenza. Come l’autocombustione che l’altra notte ha mandato in fumo 350 rotoballe in un’azienda agricola di Sermide. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco di Castelmassa e di Suzzara. E nella notte del 29 luglio un rogo ha completamente devastato il ricovero del fieno di un’azienda agricola di Sermide in via Ariosto, proprietà di Paolo Michelini. Nell’incendio sono andate distrutte 110 rotoballe ed è in parte crollato il fienile. Le fiamme, che si sono sviluppate poco prima della mezzanotte, hanno rischiato di intaccare la vicina abitazione dove vivono un uomo con l’anziana madre e la badante.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi