In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Saldi, via all’ultima corsa: martedì si chiude. Commercianti soddisfatti

L'effetto Mantova capitale della cultura si è fatto sentire anche nello shopping, più turisti in centro sia italiani che stranieri

Martina Bassi
1 minuto di lettura

MANTOVA. Anche quest’anno i saldi stanno per giungere al termine (c’è tempo fino a martedì 30): le nuove collezioni sono già in bella mostra e i negozianti si accingono a fare un bilancio generale della stagione. Anche nelle vetrine sotto ai portici del centro si notano i cartelli che avvisano del termine dei saldi.

Ma come è andato realmente il periodo di sconti secondo gli addetti ai lavori? L’impressione generale è positiva, complici sicuramente le giornate soleggiate, certo, ma soprattutto l’effetto Mantova capitale della cultura, che ha portato un gran numero di turisti nelle strade del centro. Rispetto all’anno scorso infatti, raccontano da “Bisbigli”, c’è stata una maggiore affluenza di turisti, sia italiani che stranieri, in particolare spagnoli, tedeschi e francesi.

Quindi bilancio migliorato rispetto al 2015, anche se qualcuno, soprattutto turisti, si è lamentato della settimana di Ferragosto perché ha trovato molti negozi in centro chiusi.

Anche la responsabile di Max Mara, che ha già terminato i saldi, si ritiene mediamente soddisfatta: nel mese di luglio hanno raggiunto tutti gli obiettivi prefissati.

Si dicono contenti anche nel negozio di abbigliamento Risskio, dove raccontano anche avere notato già da gennaio un aumento dei turisti tra i loro clienti.

Le impressioni dei negozianti, però, non finiscono qui; infatti c’è anche chi sostiene che non siano più i saldi di una volta: niente più corse agli acquisti come succedeva negli anni passati, dice il personale de “Le follie” in via Roma 16, che tuttavia si ritiene soddisfatto nel complesso, essendo riuscito a smaltire gran parte delle rimanenze.

La stagione di saldi, iniziata il 2 luglio, ha effettivamente avuto una partenza un po’ scialba, come aveva a suo tempo riferito Davide Cornacchia di Confesercenti: «Non c’è una corsa sfrenata, la gente però spende». Anche il presidente della Confcommercio cittadina, Stefano Gola, aveva commentato il primo giorno di sconti: «C’è gente nonostante il caldo, ma quello a cui dobbiamo puntare è che gli acquisti non si limitino solo ai primi giorni».

Due punti di vista che si sono rivelati corretti e hanno trovato la loro conferma nelle parole dei commercianti: la gente spende ancora e, nonostante una partenza piuttosto lenta, l’affluenza e gli acquisti sono stati costanti, e i risultati sono stati ottimi.

Bene anche il lavoro della polizia locale di viale Fiume, incaricata di fare controlli nei negozi per scovare i saldi falsi. Gli agenti saranno impegnati a verificare che gli sconti sui cartellini siano reali fino alla fine del mese.

La polizia, nella settimana precedente al via per i saldi, aveva già sanzionato due negozianti del centro per sconti anticipati.

 

I commenti dei lettori