Investe un ragazzino e non lo soccorre. Incastrata dai passanti

Scende dall’auto solo per i controllare i danni, poi riparte. Ora rischia la denuncia per omissione di soccorso e fuga

MANTOVA. L’hanno rintracciata grazie alla prontezza dei testimoni e alla verità delle telecamere. Così l’automobilista che venerdì 23 ha investito un ragazzino in bicicletta, sulle strisce di corso Libertà, intorno alle 13. Ora di punta, di studenti in libera uscita dalle scuole e impiegati di fretta sulla via della loro pausa pranzo. Raccontano i testimoni che, dopo essersi scrupolosamente fermata per lasciare passare i pedoni in transito da un lato all’altro del corso, la donna ha mollato il freno e premuto l’acceleratore, urtando il ragazzino in bicicletta.

Certo non di proposito, ma nemmeno senza accorgersene: sempre secondo il racconto dei testimoni, l’automobilista si è fermata qualche metro più avanti, quando attorno al ragazzino per terra si era già radunata una piccola cerchia di persone, preoccupate che il tredicenne fosse ferito o avesse picchiato la testa. Convinti che la donna fosse scesa dalla macchina per unirsi a loro e accertarsi delle condizioni del ragazzo, i testimoni sono rimasti di sasso quando l’automobilista si è chinata sul paraurti della sua macchina per verificare eventuali danni. Per poi ripartire in tutta fretta, senza degnare nemmeno di uno sguardo il tredicenne che aveva appena investito.

Qualcuno tra i testimoni si è annotato la targa e, dopo aver chiamato il 118, ha sollecitato anche l’intervento della polizia locale. Fortunatamente il ragazzo ha rimediato soltanto delle ferite lievi, giudicate guaribili in dodici giorni. A rischiare grosso adesso è l’automobilista che, rintracciata dalla polizia locale anche grazie alle immagini delle telecamere puntate su corso della Libertà, al termine delle indagini del caso potrebbe essere denunciata per omissione di soccorso e fuga.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Iran, proteste università Teheran: la polizia reprime brutalmente e spara a una ragazza che filmava

La guida allo shopping del Gruppo Gedi