Ladri scatenati, rubate le slot in un locale. E da una casa sparisce una pistola

Doppio furto nella notte. Ad Asola i malviventi rubano le macchinette dei giochi d'azzardo con all'interno oltre 8mila euro. Poco dopo  il colpo in una casa a pochi chilometri di distanza: i malviventi si impossessano anche di un'arma 

ASOLA. Doppio furto nella notte tra martedì e mercoledì nella stessa zona dell’Asolano.

Ad Asola, i malviventi hanno preso di mira il bar Fuori mano di via Brescia. Prima hanno forzato una finestra, quindi sono entrati nel locale. Sicuramente si è inserito l’allarme, ma loro non hanno perso tempo. Erano in tanti, una banda efficiente ed organizzata: in pochi secondi si sono caricati sulle spalle quattro slot machine e un cambiamonete e li hanno portati all’esterno dove, di certo, avevano un furgone su cui caricarle. Le monete e le banconote che vi erano contenute dentro ammontano a circa 8500 euro. Delle macchinette sicuramente si sbarazzeranno: ancora però i videogiochi non sono stati trovati.

L’altro furto invece è stato compiuto a Castel Goffredo, questa volta però in un’abitazione. I malviventi hanno puntato ad una villetta in via Pedagnolo, che quella notte probabilmente sapevano essere vuota. I proprietari infatti sono fuori, forse per lavoro o in vacanza. Sta di fatto che i ladri dovevano saperlo: nel cuore della notte hanno forzato una finestra, sono entrati in casa e, indisturbati hanno cominciato ad aggirarsi nelle varie stanze. Hanno rubato di tutto: svariati monili in oro, documenti d’identità personali, 3000 euro in contanti e pure una pistola regolarmente denunciata e custodita in un apposito armadietto. Il danno è notevole, almeno 5-6000 euro e non è coperto da assicurazione.

Su entrambi i casi stanno indagando i carabinieri, nel primo, della stazione di Asola, nel secondo quelli della caserma di Castel Goffredo.

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

La guida allo shopping del Gruppo Gedi