In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Sesso con le allieve: l'Appello conferma 4 anni di pena al maestro di musica

È agli arresti domiciliari da diciannove mesi Emanuele Mazzola, l’insegnante arrestato nel marzo 2015. Era stato sorpreso ad avere un rapporto con un'alunna di 14 anni

1 minuto di lettura

MANTOVA. È agli arresti domiciliari ormai da diciannove mesi Emanuele Mazzola, 43 anni, l’insegnante di musica arrestato il 20 marzo dello scorso anno dalla polizia che lo ha sorpreso durante un rapporto sessuale con un’allieva di quattordici anni nell’aula di un istituto privato.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Sesso con la 14enne, prof ai domiciliari]]

La corte d’appello di Brescia ha intanto confermato la pena a quattro anni di reclusione inflitta in primo grado nel processo in rito abbreviato. Due le denunce che hanno portato alla condanna: con un'allieva, che aveva tredici anni, l’insegnante si è limitato a qualche bacio e abbraccio.

Ma è con un'altra, quattordicenne, che ha alzato il tiro andando a intrecciare una vera e propria relazione amorosa. Una tresca scoperta dal padre della ragazzina per caso, scorrendo i messaggi nel telefonino della figlia.

Quando la condanna diventerà definitiva, per il maestro di musica saranno effettive le sanzioni accessorie, in primis l'interdizione perpetua dall'attività di insegnamento a minori e nelle scuole pubbliche; in aggiunta il divieto per due anni di avvicinarsi a luoghi frequentati da minori.

I commenti dei lettori