Quattordici finiti in manette

Il sistema sgominato il 3 ottobre dalla Dda milanese ruotava attorno all’imprenditore bergamasco Pierino Zanga (definito il “dominus“)