Porto, buca pericolosa lungo i binari

La buca sulla lunghezza del passaggio a livello

Segnalata su tutta la lunghezza del passaggio a livello di via Gramsci, a Sant’Antonio. Gli abitanti: il Comune intervenga con le Ferrovie

PORTO MANTOVANO. Una buca pericolosa, su tutta la lunghezza dei binari del passaggio a livello di via Gramsci, a Sant’Antonio. È la situazione di criticità lamentata da alcuni abitanti di Porto Mantovano, che si sono rivolti al consigliere di minoranza Claudio Freddi per avere delle risposte da parte dell’amministrazione.

«Da un po’ di tempo ricevo delle segnalazioni dai miei concittadini, soprattutto persone anziane, che mi avvertono di un grave pericolo presente nel nostro territorio e mi hanno chiesto, visto il mio ruolo, di farmene portavoce e rivolgermi al sindaco Massimo Salvarani».

Il tratto stradale in questione è quello che si incrocia attraversando i binari del passaggio a livello di via Gramsci.

«La strada – spiega Freddi –, con il peso degli automezzi si è abbassata notevolmente, creando un avvallamento pericolosamente profondo. Praticamente una sorta di buca per tutta la larghezza dei due binari con relativo scalino di asfalto, in vari punti sgretolato e con profonde crepe. Penso quindi alle difficoltà incontrate dalle auto in transito, ma anche a tutti i pedoni e soprattutto ai tanti ciclisti, che percorrendo la ciclabile incontrano all’improvviso questa situazione di pericolo».

La via è frequentata da persone anziane dirette verso il cimitero di Santa Maddalena. «A tutela dei miei concittadini, chiedo agli attuali amministratori di Porto di intervenire urgentemente contattando le Ferrovie, affinché venga prontamente trovata una soluzione con il relativo intervento. La segnalazione - conclude il consigliere di Porto -, può aggiungersi a quelle già fatte recentemente a Rfi, relative allo sfalcio dell’erba vicino al parcheggio delle auto nella zona della stazione ed alla tempistica del rialzo delle sbarre». (ele.car)

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi