In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Castellucchio, acquedotto entro il 2018. Martedì il via ai lavori

L’intervento costerà quasi due milioni di euro, 546 giorni di lavoro. Tea: entro il 2021 rete idrica anche a Commessaggio, Sabbioneta e Pomponesco

1 minuto di lettura

CASTELLUCCHIO. Circa 15.700 metri di tubature, 755 allacci per 546 giorni consecutivi di lavoro. Questi i numeri del maxi-progetto di costruzione dell’acquedotto di Castellucchio.

Un’opera da un milione e 940mila euro con cui Tea porterà nel capoluogo acqua di alta qualità, proveniente dai pozzi del bacino integrato di Mantova, profondi oltre 200 metri. I lavori cominceranno martedì prossimo e saranno preceduti dall’apertura, nella zona industriale, dell’area di cantiere, in programma venerdì. Il progetto è stato presentato ieri alla stampa dai vertici di Tea Acque e dall’amministrazione comunale.

«Finalmente possiamo colmare il divario che ci separa dalla maggioranza delle località italiane, dotandoci di un’infrastruttura fondamentale per la tutela della salute pubblica» ha commentato il sindaco Gianluca Billo. Un concetto ribadito dal presidente di Tea Acque, Sergio Benatti: «Da castellucchiese per me questo è un giorno felice, perché vedo il mio paese depennato dalla lista di quelli completamente sprovvisti di rete idrica».

Fino a non molto tempo fa, i Comuni mantovani serviti solo da pozzi privati erano dieci, di cui otto in capo a Tea. «Con quest’opera scendiamo a quattro – ha sottolineato l’amministratore delegato della società, Piero Falsina – ma, entro il 2021, porteremo l’acquedotto anche a Commessaggio, Sabbioneta e Pomponesco, completando così, con 4 anni d’anticipo, un piano industriale da 110milioni di euro».

«La costruzione della rete idrica di Castellucchio procederà per step – ha spiegato Emanuela Pedrotti, responsabile del settore programmazione e sviluppo di Tea – fino a settembre 2017 lavoreremo nella zona a sud dell’Osone, poi ci sposteremo nella parte nord del canale e attorno al Seriola. Infine, tra giugno ed agosto 2018, lavoreremo nelle aree adiacenti alla strada provinciale e completeremo l’acquedotto di Ospitaletto. Faremo degli scavi, pertanto ci scusiamo fin d’ora con i cittadini per i disagi. Cercheremo di ridurli al minimo, predisponendo da subito gli allacci d’utenza e verificando con gli abitanti le collocazioni migliori».

Per illustrare il progetto, da cui sono escluse le frazioni di Gabbiana e Sarginesco, il Comune organizzerà a breve un’assemblea pubblica. Nel frattempo è già attivo l’indirizzo e-mail lavoriacquedotto.castellucchio@teaspa.it.

Rita Lafelli

I commenti dei lettori