Campagna elettorale 2.0, il confronto corre sul web

La sede municipale di Castiglione delle Stiviere

I Cittadini in Movimento hanno proposto dibattiti sui temi ambientali. Il gruppo Agire ha lanciato un sondaggio su centro storico, quartieri e donne

CASTIGLIONE. La campagna elettorale è già iniziata sul web a Castiglione a pochi mesi, ormai, dalle candidature ufficiali per il dopo Novellini. I tempi sono maturi e nella piazza reale le certezze, ad oggi, sono poche e riguardano il centro destra che si presenta unito (Lega Nord, Forza Italia, la civica Insieme per Castiglione, Fratelli d’Italia), la presenza di una realtà che farà capo quasi sicuramente al M5S e attualmente nominata Cittadini in Movimento, il centro sinistra in attesa che Alessandro Novellini sciolga la riserva sulla sua eventuale ricandidatura e, ultimo, il gruppo civico Agire, che fa capo a Nicola Ferrari, che sta incontrando i cittadini. Tuttavia Castiglione delle Stiviere sta sperimentando un fase pre-elettorale 2.0, e cioè nuova e legata a internet e ai social network. Nella scorsa campagna elettorale questo aspetto era totalmente assente, salvo il portale “Il Castiglionese” dove alcuni rappresentati politici si confrontavano con cittadini sotto pseudonimo. Quell’esperienza non esiste più e non arrivò neppure al vivo della campagna elettorale. Oggi, invece, internet con i siti e, soprattutto, Facebook stanno già animando il dibattito. Attivi, da questo punto di vista, sono il gruppo Cittadini in Movimento e Agire.

Il primo ha un sito, www.meetup.com/it-IT/castiglionedellestiviereinmovimento/, e un’omonima pagina Facebook (dove è presente la dicitura Castiglione5stelle). Ad oggi il gruppo ha realizzato alcuni dibattiti pubblici, soprattutto su temi ambientali, e ha lanciato da qualche settimana un questionario: «La vostra opinione ci aiuterà a raccogliere delle informazioni precise su alcuni temi secondo noi importanti. La compilazione del questionario richiederà qualche minuto, ed i dati saranno trattati in modo aggregato per garantire l'anonimato» si legge nella presentazione online.

Si tratta di 6 domande multiple, più tre questioni aperte, dove viene chiesto un gradimento (dall’ottimo all’insufficiente) su alcuni aspetti della vita castiglionese (parcheggi, aree verdi, aree per animali, scuole, zone pedonali e così via). La compilazione è anonima e tutti i cittadini posso partecipare. Ad oggi il gruppo ha 91 utenti registrati, gli organizzatori sono cinque, tra i quali Angelo Bressanelli, e Consuelo Carbone, fra i membri più attivi del gruppo, Isabella Bazzoli, mentre iscritti al gruppo ci sono anche Franco Volonghi, Omar Madel del comitato 5 Continenti, l’ex candidato sindaco Stefano Salvarani, ma fra i 91 ci sono anche persone di Castel Goffredo e di altri comuni della Provincia.

Anche il gruppo Agire è già attivo su Facebook con l’omonima pagina e uno spazio su Google denominato “La Grande Castiglione” dove si trovano i tema da trattare e discutere: Proloco, Centro Storico, Lavoro femminile, Spazio Civico, Consiglio di quartiere, e altri ancora. Il gruppo fa capo al giovane imprenditore Nicola Ferrari e raccoglie l’eredità dell’esperienza civica che candidò Antonio D’Agostini alle scorse elezioni. Entrambi questi gruppi non hanno ancora un candidato sindaco.

Luca Cremonesi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi