Le nutrie invadono l’Alto Mantovano

Caccia ai fondi necessari per fronteggiare l’emergenza. Guidizzolo ordina altre trenta gabbie per la cattura

GUIDIZZOLO-MEDOLE. Venerdì 20 gennaio, alle 17, in Provincia nella sala consiliare, è convocato l’incontro per affrontare la questione delle nutrie, il roditore che sta invadendo anche l’Alto Mantovano. Fra i comuni più colpiti da questa invasione c’è Guidizzolo che, dopo la riunione aperta della scorsa settimana promossa e voluta dal sindaco Stefano Meneghelli, annuncia di aver ordinato altre trenta gabbie per la cattura oltre alle trenta già presenti sul territorio ma ritenute, ad oggi, insufficienti per contrastare l’emergenza.

Anche il Comune di Medole fa i conti con l’invasione. «Abbiamo affrontato dallo scorso anno quest’emergenza - spiega l’assessore Enrico Zara -, e devo dire che siamo consapevoli che servono risorse e che la situazione rischia di degenerare. Nel nostro caso abbiamo sul territorio quindici operatori abilitati alla cattura e all’abbattimento dell’animale, persone formate e con l’apposito patentino rilasciato per eseguire questa procedura. Abbiamo inoltre venticinque gabbie e un freezer che, solitamente, la Provincia provvede a svuotare quando chiamiamo per far portare le carcasse all’inceneritore».

L’assessore prosegue: «Devo dire che l’organizzazione che abbiamo coordinato funziona ad oggi, anche se la nutria si sta diffondendo sempre di più. Spesso le si vede nei campi, o nel mezzo delle strade, ma sono ben visibili i buchi negli argini dei fossi, cosa pericolosa perché si rischia che la strada frani come è successo l’anno scorso in un comune qui vicino. Anche la Provincia e la guarda venatoria che ha in carico il nostro territorio sono sempre pronti a rispondere alle nostre chiamate». Il tavolo di oggi, dunque, vedrà il tema della nutria e della sua invasione al centro della discussione, e soprattutto il tema dei fondi necessari per affrontare l’emergenza nei modi e nei tempi per evitare una continua riproduzione dell’animale.

Luca Cremonesi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi