Poggio Rusco, così i libri si scambiano al bar

L’esperimento lanciata dal Galleria caffè sta funzionando: la “biblioteca” cresce

POGGIO RUSCO. A Poggio Rusco è arrivato il libero scambio di libri: a proporlo è stato il bar Galleria caffè. Da circa un paio di mesi nel locale del centro hanno fatto la loro comparsa diversi libri, che col passare del tempo hanno cominciato ad aumentare sensibilmente.

«L'iniziativa sta andando molto bene - racconta Davide Gandolfi, il proprietario - sempre più clienti partecipano». All'inizio Davide e sua sorella Lorena, che gestisce il locale assieme a lui, hanno messo a disposizione alcuni libri per far partire l'iniziativa, poi i clienti hanno cominciato a interessarsi allo scambio e a portarne altri. Il libero scambio funziona così: chiunque può prendere in prestito il libro che desidera, lasciandone uno a disposizione. Con questa iniziativa il Galleria è diventato un punto di riferimento nel paese per chi partecipa all'iniziativa e ama leggere.

«L'idea del libero scambio di libri mi è venuta perché l'ho visto fare in alcuni locali in città - spiega Davide - e ho pensato di provare a proporla anche nel mio bar».

Nel locale i libri trovano alloggio sulle mensole e su scansie in legno. Infatti i proprietari del Galleria caffè si divertono ad arredare con cose particolari il loro locale e anche questo contribuisce a creare un'atmosfera particolare. Negli ultimi tempi sono comparsi una vecchia stufa, un banco da scuola e una bicicletta, mentre durante il periodo natalizio era stato esposto un presepe. «Molti degli oggetti sono di recupero – dice Davide – Mi piace prendere cose vecchie che non si usano più e dar loro una nuova vita. Scegliamo l'arredamento e tutti gli oggetti seguendo il nostro gusto, ma mantenendo sempre uno stile di base riconoscibile».

Davide e Lorena hanno aperto il loro bar 12 anni fa e raccontano che il segreto per andare avanti per tanti anni è cercare sempre di rinnovarsi, sia nell'arredamento, sia nei prodotti. E soprattutto organizzare iniziative particolari come il libero scambio di libri, per tenere vivo l'interesse dei clienti.

Giorgio Pinotti

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

La guida allo shopping del Gruppo Gedi