Marmirolo, corso per diventare eco-mamme

Dai detersivi fai-da-te alle fasce porta-bimbi: i genitori in cattedra

MARMIROLO. Imparare a fare la spesa consapevolmente, creare i detersivi direttamente in casa propria, risparmiando denaro e facendo del bene all’ambiente con prodotti economici ed ecologici, così come per i pannolini lavabili, il babywearing e molto altro. Si tratta solo di alcune delle buone pratiche quotidiane che un gruppo di giovani mamme di Marmirolo insegnerà ad altri genitori interessati ad abbracciare una scelta di vita ecosostenibile, a basso consumo, che in tempi di crisi economica può anche aiutare chi è in difficoltà.

A mettersi in gioco sono le mamme di “Marmigreen” che, sostenute dall’associazione locale Auser e dal Comune, da giovedì inizieranno a farsi conoscere sul territorio con il primo di una serie di incontri pubblici in cui si presenteranno e parleranno di temi diversi. L’appuntamento è con “Detersivi fai da te. Ecologici, economici” alle 20.30 nella sede dell’Auser di via Celsino 11, insieme alla relatrice Maria Grazia Lombardi.

Le prime ad aver avuto l’idea sono state Cristiana Franzini, Francesca Corghi ed Elena Malacarne. «Sono mamme conosciute in paese soprattutto perché si occupano della mensa scolastica - dice l’assessore GiovannaGola, che ha seguito il progetto dal principio - hanno fatto una scelta di vita ecosostenibile, diversa da quella che la maggior parte delle persone fa tutti i giorni. Loro, ad esempio, i detersivi li preparano in casa, acquistano alimenti a chilometro zero, utilizzandoli in ricette particolari, usano i pannolini lavabili per i bambini e la pratica di babywearing, per portare i figli piccoli con le fasce e non sui passeggini».

In poco tempo il gruppetto ha deciso di costituirsi ufficialmente e ha voglia di crescere. «Il gruppo è stato accolto dall’Auser e patrocinato dal Comune di Marmirolo - aggiunge Gola - ed è aperto ad altre madri. Intanto si comincerà con alcuni incontri per dare delle dimostrazioni pratiche. Questo modo di vivere più green può portare diversi benefici ad una famiglia, come i minori costi e un maggior benessere. I detersivi fatti in casa non avranno mai metalli pesanti, conservanti o sostanze che possano causare allergie alla pelle».

Stesso discorso per quanto riguarda l’alimentazione: «Ci sono materie prime che non siamo più abituati ad usare ma che possono aiutare a cucinare in modo sano e naturale chi soffre di intolleranze. Per stare bene basta poco».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi