«Peggioramento rispetto al cubo»

L’ex direttore di Palazzo Te: «Adesso lo spettatore non è più privilegiato»