In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Nutrie, Guidizzolo dà il via all’abbattimento

Il Comune organizza il team di cinque cacciatori. In una mattinata già eliminati oltre quaranta animali

1 minuto di lettura

GUIDIZZOLO. Guidizzolo continua la battaglie alle nutrie. Dopo gli incontri, le delibere e le ordinanze, l’amministrazione è passata all’azione. «Abbiamo organizzato la prima uscita del piano contenimento con un gruppo di cinque operatori abilitati alla cattura e abbattimento dei roditori - spiega l’assessore Mirko Beschi - e nella sola mattina di sabato 18 febbraio ne abbiamo catturate poco più di quaranta».

L’operazione, coordinata anche con l’ausilio delle forze dell’ordine e della guardia provinciale, è stata realizzata nella zona tra Guidizzolo e Birbesi. «Tutti gli animali - spiega l’assessore Beschi - sono stati trattati con i metodi consentiti, e cioè la cattura con le gabbie e l’abbattimento è avvenuto con lo sparo ad aria compressa. Gli animali sono stati insacchettati e depositati nei due freezer del comune (un terzo si trova a Birbesi) in attesa che la Provincia provveda allo smaltimento con i fondi stanziati dalla Regione. Il Comune di Guidizzolo renderà pubblico a breve un calendario con le date delle altre uscite e delle zone coinvolte. L’amministrazione di Guidizzolo, inoltre, ha organizzato un incontro fra amministratori dell’Alto Mantovano per discutere dei principali problemi del territorio di competenza della Provincia.

La questione nutrie, dunque, ha tenuto banco e gli amministratori chiedono di poter organizzare corsi per abilitare alla cattura delle nutrie anche i cittadini non agricoltori, la categoria che, ad oggi, può partecipare ai corsi e ricevere il patentino per cacciare i roditori. In molti, inoltre, chiedono più tolleranza per i cittadini che catturano e sopprimono le nutrie nei propri giardini.

Luca Cremonesi

I commenti dei lettori