In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Lite in Comune per l’appalto tolto

Il titolare della società si scontra con il sindaco e occupa il municipio. Arrivano i carabinieri

1 minuto di lettura

RIVAROLO MANTOVANO. Quattro ore di permanenza forzata in municipio. Alla fine, solo il comandante dei Carabinieri di Bozzolo è riuscito ieri mattina a convincere il titolare della DS Autoservizi, Gaetano Sirica, a lasciare il municipio. Insomma, la revoca del servizio di trasporto scolastico alla Bs Autoservizi di Desenzano, sostituita d’imperio dal sindaco Massimiliano Galli con la Sailing Tour di Fiorenzuola D’Arda, continua a essere carica di tensioni.
Sirica aveva preannunciato tramite un’e-mail la sera prima la sua visita. Alle 10 di ieri si è presentato in Comune e solo alle 11.15 ha potuto incontrare brevemente il sindaco in un colloquio dai contorni piuttosto confusi. Quello che è certo è che, uscito in piazza, Sirica ha chiamato i carabinieri e lo stesso avrebbe fatto il sindaco. All’arrivo dei primi due militari di Viadana, sotto gli occhi della gente in piazza o che andava in Comune, Sirica si è seduto nell’atrio del municipio dicendo che voleva essere sicuro di essere pagato e che non si sarebbe più mosso fino a quando non avrebbe avuto in mano almeno una dichiarazione con la data di pagamento della fattura, dei servizi prestati, che aveva inviato la sera precedente.
Non solo. A chi gli chiedeva della vicenda (il giorno prima, come riportato dalla Gazzetta, il sindaco aveva revocato l’appalto perché l’autista si era rifiutato di portare i bambini in gita), Sirica ha respinto tutti gli addebiti mossigli dal Comune per revocare l’incarico e diceva di aver ormai passato tutto agli avvocati. Poco prima delle 14 arrivava anche il comandante dei carabinieri di Bozzolo assieme ad un altro carabiniere e dopo mezzoretta riusciva a convincere Sirica a lasciare il Comune col portone che veniva subito chiuso.
Nel primo giro della mattinata i bambini scendevano sorridenti dopo aver sperimentato il nuovo terzo scuolabus tutto colorato dall’inizio dell’anno. Seduto davanti accanto al conducente il sindaco Massimiliano Galli per indicare le fermate. Stando al sindaco, le spese saranno circa quelle di prima e più o meno come quelle di Foedus. Invece che il consigliere di minoranza di Rivarolo, Sauro Favagrossa ha dichiarato più volte che «in realtà risultano raddoppiate rispetto a quanto pagavamo con Foedus. E alla fine avremo anche le spese in tribunale».
Attilio Pedretti
 

I commenti dei lettori