Alcolista impazzito tiene in scacco la piazza per due ore

Nella notte finisce al pronto soccorso e al mattino molesta i passanti in piazza Cavallotti richiedendo per ben due volte l'intervento delle forze dell'ordine

Alcolista impazzito tiene in scacco piazza Cavallotti per due ore

MANTOVA. Da anni la sua condotta è sempre la stessa: bere birra e vino allo sfinimento, fino a non riuscire più nemmeno a centrare il collo della bottiglia con la bocca. E poi molestare e insultare i passanti, cercare di attaccare briga con chiunque gli passi accanto, fare danni alle auto in sosta e vomitare in strada. Lo ha fatto anche sabato 1 aprile. Prima nella nottata, tanto da finire al pronto soccorso, poi nella mattinata in piazza Cavallotti, dove per ben due volte ha reso necessario l’intervento di carabinieri, questura, polizia locale e ambulanza della Croce rossa. Silviu C., 37enne alcolista romeno tristemente noto alle cronache per una miriade di piccoli episodi legati alla sua dipendenza dalla bottiglia, è stato per l’ennesima volta denunciato ieri mattina per ubriachezza molesta.

Non è ben chiaro cos’abbia combinato nella nottata tra venerdì e sabato. Ma certo è che nella notte è finito per l’ennesima volta al pronto soccorso del Poma a mettere a dura prova i nervi del personale medico e infermieristico che devono sottrarre tempo prezioso ai compiti di emergenza-urgenza per dedicarlo allo smaltimento delle sue sbornie.

A distanza di poche ore, attorno alle dieci del mattino di sabato 1 aprile Silviu è tornato all’attacco. In piazza Cavallotti, sua zona preferita perché zeppa di compagni di merende, si è presenrato carico di alcol come non mai, a ciondolare pericolosamente in mezzo alla strada, a tirare calci alle auto e a cercare di mettere le mani addosso ai passanti. Le forze dell’ordine lo hanno raggiunto una prima volta e lui se ne sarebbe andato. Alle undici e mezza è tornato e ha ripreso il suo repertorio, con tanto di malore e vomitata in strada.

L’uomo, colpito in passato da un divieto di ritorno nel Comune di Mantova, a suo tempo è stato più volte arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi