Schianto in moto, grave un 21enne 

Trasferito in eliambulanza a Parma dopo il frontale con un’auto sulla strada di Zello

REVERE (Zello). Grave incidente stradale nel primo pomeriggio sulla strada di Zello, fra Revere e Magnacavallo. Un 21enne, Nicholas Bergamini, a bordo di una moto di grossa cilindrata si è scontrato su una semicurva con un’auto finendo a terra e battendo il volto.

È stato trasferito in eliambulanza all’ospedale di Parma dove è stato sottoposto a delicati interventi chirurgici di ricostruzione della mascella e della mandibola. L’incidente è accaduto poco prima delle 15.30 sulla strada Zello, all’altezza del ponticello che attraversa un piccolo canale. Bergamini, nato a Magnacavallo e residente a Revere, era in sella alla sua Honda Costum Shadow 600, un bicilindrico che era stato personalizzato. Procedeva in direzione di Magnacavallo mentre dalla direzione opposta sopraggiungeva una Peugeot 106.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, i due mezzi si sono toccati sulla semicurva. La moto ha impattato contro lo spigolo sinistro dell’auto ed è letteralmente volata di lato mentre il centauro, sbalzato di sella, impattava prima con il veicolo e poi successivamente cadeva pesantemente a terra. Subito sono giunti sul posto un’ambulanza inviata dal servizio d’emergenza del 118 e successivamente l’eliambulanza, vista la gravità del ragazzo che sanguinava copiosamente dal viso, non riparato dal casco integrale.

L’elicottero giunto da Parma ha caricato il ferito, trasferendolo all’ospedale Maggiore della città Ducale dove è giunto attorno alle 17 per essere sottoposto ad interventi di ricomposizione delle fratture. Le sue condizioni non sono critiche. Lieve choc e qualche contusione per l’occupante della vettura. I rilievi sono stati eseguiti dalla Polizia Stradale di Ostiglia.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ladri inseguiti e fermati dai carabinieri nello scontro a Pomponesco: parla il sindaco Baruffaldi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi