Viadana Facchini, riconvocato il tavolo

Il sindaco Giovanni Cavatorta si mette nuovamente a disposizione come “facilitatore” nella vertenza Viadana Facchini.

VIADANA. Il sindaco Giovanni Cavatorta si mette nuovamente a disposizione come “facilitatore” nella vertenza Viadana Facchini. La settimana prossima verrà riconvocato il tavolo istituzionale locale.

La vicenda è nota. L’associazione d’impresa Clo-Viadana Facchini, tramite contratto d’appalto, fornisce manodopera al magazzino della ditta Composad (Gruppo Saviola). Nei mesi scorsi, per una concomitanza di motivi, vari lavoratori si sono visti ridurre turni e orari di lavoro e di conseguenza la retribuzione.

Secondo i vertici Clo occorre prendere atto di un mutamento delle condizioni di mercato e nei rapporti tra i soggetti protagonisti dell’appalto: per evitare il rischio esuberi di recente ai lavoratori è stata pertanto sottoposta la bozza di un nuovo accordo.

La Cgil ha detto sì nell’ottica di preservare la forza lavoro, ma i Cobas e la Cisl non hanno firmato, dicendosi contrari ad un incremento della flessibilità che finirebbe per imporre nuovi sacrifici ai lavoratori. «In considerazione delle richieste pervenutemi e delle manifestazioni indette dai lavoratori negli ultimi giorni – interviene il primo cittadino - credo sia opportuno riconvocare un incontro istituzionale locale».

Una riunione, tenutasi in municipio ai primi di marzo su invito di Cavatorta, aveva portato alla costituzione di un tavolo tecnico ristretto coop-sindacati, finalizzato a cercare di stilare un accordo che permettesse di superare la crisi. «Poiché solo una sigla sindacale l'ha firmato – prosegue il sindaco - credo sia opportuno rivedersi».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ibrahimovic a casa di Berlusconi: "Sono qui per insegnargli come si gioca a calcio"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi