Si spezza la lenza e il piombino entra nell’occhio

Grave infortunio a un pescatore di 45 anni a Sermide. L'uomo è stato subito operato dall'équipe dell'Oculistica del Carlo Poma che gli ha salvato l'occhio. Già dimesso, è tornato a vedere

SERMIDE. In Italia da appena un mese ha trovato lavoro come operaio agricolo, e per festeggiare ha scelto di trascorrere un pomeriggio di pesca sulle rive di un canale a Malcantone di Sermie. Ma nulla lasciava presagire che quel giorno per un operaio di 45 anni appena arrivato a Sermide insieme al figlio sarebbe finito in ospedale e più precisamente in sala operatoria.

Un brutto infortunio, di quelli che purtroppo nella pratica della pesca possono succedere: per colpa di un pesce troppo grosso la lenza si è spezzata e il piombo è rimbalzato all’indietro andando a conficcarsi nell’occhio sinistro. Un dolore atroce per il pescatore, che però ha trovato forza e coraggio di tornare a casa a piedi. Poi la corsa prima all’ospedale di Pieve di Coriano e poi al Carlo Poma nella sala operatoria di Oculistica.

L’infortunio è avvenuto il 31 marzo. Da quel giorno il pescatore ha subito due delicati interventi da parte dell’équipe del primario di Oculistica di Poma, Giuseppe Sciuto: il primo di sutura e il secondo di ricostruzione dell’occhio con inserimento di un cristallino artificiale. Ieri il 45enne è stato dimesso dall’ospedale con la buona notizia: grazie al duplice intervento la vista è salva. Il piombo gli aveva procurato una grave lesione, con perforazione dell’occhio e parziale fuoriuscita.

All’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Pieve di Coriano i sanitari hanno disposto subito il ricovero urgente nell’Oculistica del Poma dove i sanitari sono si sono immediatamente attivati per allestire la sala operatoria. Il primo intervento è stato di sutura, il secondo ricostruttivo ed è durato più di tre ore, al termine del quale i chirurgi dell’Oculistica hanno auspicato il recupero dalla vista. E così è stato: il 45enne, più che soddisfatto, a distanza di una decina di giorni è tornato a vedere completamente.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi