I clienti recensiscono le prostitute di Mantova

Sono poco più di 150 le donne che hanno deciso di farsi pubblicità attraverso le opinioni degli utenti di escort-advisor.com. Un sito che sa tanto di "mercato della carne"

MANTOVA. Il principio è quello di TripAdvisor, sito che raccoglie le recensioni degli utenti in modo che chiunque sappia in anticipo cosa e come si mangia in un determinato ristorante. Solo che al posto di piatti prelibati si parla di prestazioni sessuali. Il sito escort-advisor.com è uno dei portali italiani in cui vengono recensite le prostitute. Sono poco più di 150 le donne che ricevono in casa a Mantova e provincia che hanno pubblicato un annuncio sul portale. E che di conseguenza hanno accettato di farsi dare un voto, da una a cinque stelle, dai clienti.

Navigare su escort-advisor.come è, come facilmente comprensibile, un'esperienza spiazzante. Sulle prime decifrare le recensioni non è facilissimo: gli utenti infatti utilizzano una sorta di linguaggio in codice per non nominare direttamente determinate pratiche sessuali. L'etichetta formale di una recensione prevede che, prima di argomentare in prosa libera la propria esperienza, si compili una sorta di scheda tecnica: nome dell'inserzionista, link al profilo dell'inserzionista, età, nazionalità, conformità alle immagini messe su internet per pubblicizzarsi, servizi offerti, servizi effettivamente realizzabili, attitudine delle professioniste in questione (più o meno sessualmente coinvolta) reperibilità, durata del rapporto, e ovviamente prezzo. Insomma, navigando su escort-advisor si ha la netta sensazione di  partecipare ad un odioso "mercato della carne".

Senza scendere troppo nei dettagli, spesso alquanto squallidi, molte delle recensioni dei clienti mantovani hanno un qualcosa di involontariamente comico. Qualche esempio: un utente che vanta diversi interventi sul sito e che quindi viene tenuto in considerazione dagli altri visitatori in quanto "commentatore affidabile", racconta di quella volta che, terminato il rapporto con una prostituta di città, si è rilassato pochi secondi sul letto prima di riaprire gli occhi e trovare una sgradita sorpresa: "Mi sono ritrovato vicino a me un trans seduto che fumava una sigaretta. Era il coinquilino della ragazza, lo stesso che durante il rapporto è entrato più volte nella stanza per prendere cose".

Un grande classico di siti come escort-advisor (ma ne esistono molti altri simili, come ad esempio Gnoccaforum e Punterforum) è la lamentela del "dal vivo la ragazza è più grassa rispetto a come appare in foto". E' un po' il contrario di quanto accade per i ristoranti su TripAdvisor dove spesso i clienti si sentono traditi dai ristoranti che presentato porzioni troppo scarse.

Si diceva che nel Mantovano circa 150 persone hanno deciso di pubblicizzare la propria professionalità attraverso il parere dei clienti. Tra loro anche alcuni trans e una coppia di scambisti. Assenti i gigolò, altra categoria prevista su escort-advisor. La più grande concentrazione di prostitute è in città, diverse sono le donne che ricevono nell'hinterland, non mancano annunci anche dalla Bassa e dall'Alto Mantovano.

 

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi