In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

In vendita il parcheggio e i pannelli fotovoltaici di fronte al "Virgilio"

Il fondo proprietario del centro commerciale pensa all’acquisto delle strutture, il Comune apre

Matteo Sbarbada
1 minuto di lettura

BORGO VIRGILIO. Il fondo Namira Sette, proprietario del centro commerciale Virgilio, ha formalizzato al Comune di Borgo Virgilio l’interesse per l’acquisto del parcheggio e delle pensiline fotovoltaiche, al momento di proprietà comunale, di piazzale Commercio.

Un interesse che non lascia indifferente l’amministrazione: «Abbiamo dato indirizzo ai nostri funzionari - spiega l’assessore Aporti - di fare una serie di valutazioni preliminari sull’area, a partire dalla determinazione di un possibile valore di stima. Nel caso valutassimo l’esistenza di un interesse pubblico per l’alienazione del bene, passeremmo alla vendita mediante procedura aperta».

L’obiettivo del fondo Namira Sette è quello di rilanciare il complesso commerciale puntando ad una riqualificazione degli immobili in ottica di risparmio energetico. Da qui l’interesse manifestato nelle scorse settimane per parcheggio e pannelli fotovoltaici.

Pannelli montati nel 2011 che hanno portato utili, al netto delle spese, per l’amministrazione pari a circa 90mila euro annui. Lecito, dunque, domandarsi quale sarebbe l’interesse dell’amministrazione comunale in caso di vendita. «Tra qualche anno potrebbero essere necessari fondi importanti per la manutenzione dei pannelli - commenta il sindaco Alessandro Beduschi - e non possiamo sapere, al momento, come sarà la congiuntura economica. Una struttura del genere è sottoposta all’invecchiamento, c’è il rischio di una produzione minore di energia e di minori utili. Cedendola, eliminiamo il rischio di impresa a carico del Comune e assicuriamo comunque un ulteriore, importante, introito. Nel caso non ci siano intoppi, la procedura aperta potrebbe tenersi entro fine giugno».

L’amministrazione comunale conferma, comunque, che sul parcheggio resterà il vincolo di uso pubblico.

I commenti dei lettori