Preso mentre gira in golena armato e in mimetica: l’uomo torna libero

Il rambo-preparatore atletico di Bozzolo, scambiato inizialmente per Igor mentre girava nei boschi del Viadanese e arrestato venerdì, è tornato in libertà

VIADANA. È stato rimesso in libertà ma denunciato il preparatore atletico che venerdì 26 maggio, andando in tuta mimetica e armato di fucile da guerra nei boschi della golena a Cavallara di Viadana, ha fatto scattare l’allarme per Igor, il pericoloso latitante ricercato tra Bologna e il Ferrarese.

L’uomo, 57 anni, è nativo di Dosolo e residente a Bozzolo. Rientrato l’allarme Igor, l’uomo è stato comunque denunciato perché trovato in possesso di munizionamento e armi da guerra. Per lui sono quindi scattate le manette, oltre che per porto e detenzione abusiva di armi, anche per la violazione della normativa sulle armi.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il matrimonio di Paola Turci e Francesca Pascale: l'arrivo a Montalcino

La guida allo shopping del Gruppo Gedi