Partono le manovre per il ballottaggio a Castiglione. Al via i primi incontri

Volpi: «Rispetto per chi ha fatto scelte diverse». Novellini cerca la rimonta: «Pronti al dialogo con gli esclusi»

CASTIGLIONE. Le manovre elettorali per il ballottaggio di domenica 25 giugno a Castiglione delle Stiviere iniziano ufficialmente quest’oggi 14 giugno. Lunedì e martedì sono serviti per riprendersi dalla lunga notte elettorale e per le prime scaramucce via web, sopratutto via facebook, ma i dibattiti, le riunioni e gli incontri reali iniziano oggi 14 giugno.

Enrico Volpi, candidato sindaco in vantaggio, forte del suo 47.71% è pronto a ripartire con la campagna elettorale. «Ci manca davvero poco, ma non va sottovalutato nulla – dice Volpi – per questo giovedì sera (domani, ndr) ci troveremo con tutti i nostri candidati e imposteremo questa campagna elettorale che ci vedrà ancora più decisi e forti di prima».

Sulle eventuali alleanze Volpi non si sbilancia: «Dobbiamo ancora parlarne, non ci sono preclusioni, ma solo grande rispetto per chi ha fatto altre scelte e ora il nostro compito è intavolare un dialogo per il bene di Castiglione».

Gli fa eco Anna Lisa Baroni che si congratula con l’ottimo lavoro fatto da Volpi: «Si è davvero impegnato molto, come tutti i nostri militanti e funzionari. Il risultato è a portata di mano ed ho fiducia nei dirigenti locali. Sapranno fare le scelte giuste per il futuro di Castiglione anche in fatto di eventuali apparentamenti, sui quali però decideranno in piena autonomia».

La Baroni ricorda che il nuovo corso politico del centrodestra lombardo è questo: «Fiducia, autonomia sui territori, perché solo chi li vive sa di cosa c’è davvero bisogno. Siamo felici, però, del lavoro fatto con Volpi e il suo gruppo soprattutto per il dialogo che hanno voluto con la Regione e con le istituzioni. Anche il coordinatore Giannini è soddisfatto del lavoro fatto sia come coalizione che come Forza Italia a Castiglione delle Stiviere».

La Baroni non dimentica, in conclusione, di evidenziare il rispetto per chi ha fatto altre scelte: «Ora si spera di riuscire a dialogare e convincere quelle poche persone che ci sono mancate, in tutto 84, per avere la maggioranza assoluta al primo turno. La nostra azione dimostra la rinnovata armonia che regna nel centrodestra lombardo e castiglionese».

Anche sul fronte Alessandro Novellini (che si è fermato al 31,57%), invece, gli incontri ufficiali iniziano oggi. Ieri sera il gruppo di Agire, Progetto Castiglione e il Partito Democratico si sono ritrovati per stabilire i punti cardine di questa seconda campagna elettorale. «Stiamo lavorando - afferma Novellini - gli incontri iniziano oggi. Non abbiamo ancora parlato ufficialmente con nessuno, dunque non posso ancora dire nulla in fatto di possibili apparentamenti. È chiaro, però, che si partirà dal dialogo con chi è stato escluso dal ballottaggio».
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Elezioni 2022: i 9 mantovani aspiranti candidati per l'alleanza Sinistra italiana-Europa verde

La guida allo shopping del Gruppo Gedi