Treno come un forno, soppressa la corsa 

Disagi sulla linea Milano-Mantova: il regionale delle 18.20 senza finestrini non parte per un guasto al condizionatore

MANTOVA. Una latta di metallo rovente con una temperatura interna di 44 gradi. L’impianto di condizionamento non funzionava e il modello era di quelli senza finestrini. Per questa ragione, 22 giugno, il treno 2661 che, in partenza alle 18.20 dalla stazione centrale di Milano, doveva portare a casa i pendolari della linea Cremona-Mantova, non è potuto partire. Troppo caldo, il capotreno non ha voluto rischiare malori a bordo. E sui social si scatena l’ennesima protesta contro Trenord e i treni vecchi e malfunzionanti.

Ma torniamo al 2661. Si tratta di un modello 01, un prototipo di Trenitalia vecchio di quindici anni. Treno Vivalto, di quelli senza finestrini che prevedono necessariamente impianto di condizionamento e riscaldamento a seconda delle stagioni. Piccolo particolare: se l’impianto si guasta, l’intero convoglio, soprattutto d’estate, non può partire. È esattamente quello che è successo il 22 giugno.

Per motivi logistici questi vecchi treni vengono parcheggiati fuori dalla stazione centrale, dove non ci sono sufficienti aree di ricovero. I macchinisti vanno a metterli in funzione un’ora prima della partenza prevista. Il 2661 era quindi sotto il sole da ore, forse da un giorno. Il macchinista ha provato ad avviare il condizionatore, ma niente. Sono intervenuti subito i tecnici, prove su prove di riparazione, non c’è stato verso. Il treno continuava a mantenere al suo interno circa 44 gradi. Troppo rischioso, senza giro d’aria, far salire dei passeggeri.

Le carrozze erano saune finlandesi. Il treno è stato soppresso e i pendolari hanno dovuto aspettare il successivo, quello delle 19.20, un altro treno vecchio di vent’anni, ma almeno con finestrini. Ma i disagi non sono finiti. Il convoglio delle 20.50 che da Mantova doveva partire per Milano ha subìto mezz’ora di ritardo perché, saltato il 2661, si è dovuto attendere il successivo, 2664, per ritornare a Milano. (dm)
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi