Sesso troppo rumoroso: la vicina va dall’avvocato

Per mesi dall’appartamento di sopra cigolii, colpi sul muro, ansimi e urla. Finché alla ragazza arrivano diffida e minaccia di querela. E cala il silenzio

MANTOVA. Colpa, in prima battuta, di pareti e pavimenti non bene insonorizzati. Ma la responsabilità è soprattutto della foga con cui la vicina si è impegnata per mesi, quasi tutti i giorni, a fare sesso. Non parliamo di rapporti di routine, basati su noia e cronometro tarato sui tre-quattro minuti. Macché: dalla camera da letto, al salotto, alla cucina – di giorno e di notte – arrivavano cigolii, colpi sul muro, ansimi, urla e parole di incitamento.

Senza tregua o ritegno, nonostante in almeno un paio di occasioni la vicina di casa avesse manifestato la richiesta a moderarsi: «Glielo chiedo soprattutto per i bambini...». Niente da fare. Ed ecco che la madre di famiglia si è vista costretta a rivolgersi all’avvocato. Di qui una diffida inviata dallo studio legale tramite raccomandata. In sostanza, un avvertimento: o le effusioni rumorose cessano o arriva una querela o una causa civile con richiesta di risarcimento. Al momento, ma è trascorsa solo una decina di giorni, sembra che l’intervento dell’avvocato abbia sortito effetto: ansimi, urla e cigolii di accompagnamento sono cessati.


La vicenda è accaduta in zona Cittadella. La ragazza del piano di sopra, un’impiegata di 26 anni, non aveva mai turbato i sonni dei vicini di casa. Almeno finché aveva un compagno fisso. Poi, attorno allo scorso febbraio, la relazione s’è incrinata e tutto è cambiato. L’appartamento ha cominciato ad essere frequentato da un giro di amici. E, di quando in quando, i vicini sono stati testimoni, loro malgrado, della colonna sonora di rapporti amorosi sfrenati. Va bene una volta, magari anche due, ci si può anche ridere sopra.

Poi, però, la cosa ha preso piede e ha cominciato ad essere una costante. I vicini, disturbati dal comportamento della giovane, hanno cercato di convincerla a moderarsi. Ma niente da fare. Ecco dunque la scelta di pagare un avvocato e inviare una lettera di diffida. La morale? Il sesso fa bene, non però se si è costretti ad ascoltare quello degli altri.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova: incendio di piumini vicino alla fermata del bus della scuola

La guida allo shopping del Gruppo Gedi