In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Tinteggiatura dei portici. Il cantiere apre martedì 11

Il Comune ha appaltato i lavori per 58mila euro: tutto pronto per fine estate. Un colore di base con velature differenti per evidenziare l’epoca di costruzione

1 minuto di lettura

MANTOVA. Con l’apertura del cantiere per la tinteggiatura, martedì 11 luglio inizia l’ultima fase della riqualificazione dei portici del centro storico. I lavori, per un totale di cinquantottomila euro, sono stai appaltati alla ditta “Zanca Enzo e Giannino”: tutto dovrebbe essere terminato entro la fine dell’estate, forse già in tempo per il Festivaletteratura.

L’operazione-portici, fortemente voluta dall’assessore alla rigenerazione urbana Lorenza Baroncelli, è stata eseguita grazie anche ad un sostanziale contributo (circa 30mila euro) della Confcommercio e grazie alla costante collaborazione con la Sovrintendenza, che ha seguito passo a passo gli interventi.

Il cantiere, come è successo per la recente pulizia di tutte le colonne, sarà mobile e occuperà poco spazio in modo da creare il minor disagio possibile: secondo quanto si apprende, i primi colpi di pennello dovrebbero essere dati sotto i portici Broletto e in piazza Concordia, poi via-via tutto il resto. Dettaglio importante sarà il colore: al momento i portici risentono delle differenti decisioni dei privati proprietari, per un effetto non certo gradevole. Infatti i diversi tratti sono stati, nel tempo, colorati con tinte anche molto differenti fra loro.

«La tinteggiatura sarà omogenea - spiega l’assessore Baroncelli - ma questo non significa che utilizzeremo il medesimo colore per tutti i portici. L’idea è quella di un colore unico di base con differenti velature per evidenziare le diverse fasi storiche in cui il tratto di portico è stato costruito».

L’assessore porta così a termine un’operazione che è servita a rendere più bello il centro storico della città: «Si chiude il cerchio aperto con i lavori per la nuova illuminazione - prosegue l’assessore - la pulitura delle colonne, la sistemazione dei portici e la saldatura della pavimentazione tra corso Umberto e via Broletto. In particolare, mi preme sottolineare che in piazza Erbe e in piazza Broletto sarà anche rimosso il cavo elettrico che attraversa tutti i portici».

Il cantiere per la tinteggiatura sarà monitorato dalla sovrintendenza per la scelta delle velature: l’idea è quella di trovare un colore che sia valorizzato al massimo dal nuovo sistema di illuminazione.

«La città è molto cambiata, e per il meglio - commenta l’assessore Baroncelli - Abbiamo sfruttato al massimo le risorse che avevamo a disposizione per dare più valore alla città, e credo proprio che ci siamo riusciti. Abbiamo restituito visibilità e attrattività a zone prima poco considerate come il lungorio e il giardini di Viola, ora si tratta di portare a compimento l’intervento sui portici».


 

I commenti dei lettori