Gli albergatori: la tassa va bene ma differenziata