Tortelli di verza, riso amaro e risotto avisino sono De.Co

Casaloldo. Tortelli e riso amaro saranno protagonisti il 3 settembre a “La Magnaloldo”

CASALOLDO. I tortelli fior di verza con salsa di rape rosse, il riso amaro e il risotto avisino. Sono questi i tre prodotti iscritti dal Comune di Casaloldo nel registro De.Co istituito lo scorso 30 marzo.

I tortelli, nati da l’intuizione di Pasquina Larzeni ed Evania Travagliati, sono stati presentati per la prima volta al pubblico nel maggio 2014. Dichiarati tortelli tipici di Casaloldo, hanno rappresentato il piatto forte delle edizioni 2015 e 2016 de “La Magnaloldo”. Nel ripieno verza, salsiccia, ricotta e robiola. Punto cardine la salsa di rape rosse. Il riso amaro è frutto di una ricerca di Paola Frigeri ed è stato presentato nel giugno 2014. Il protagonista della ricetta è l’erba amara, ingrediente amatissimo nei territori di Casaloldo e Castel Goffredo.


Infine, il risotto avisino, nato cinquant’anni fa nella locale festa Avis. La ricetta, tenuta gelosamente segreta per decenni, è stata resa pubblica lo scorso luglio. Cuore del piatto è l’impiöm, impasto di maiale preparato a mano. Tra gli ingredienti ossa e duretti di pollo per il brodo, passata di pomodoro e un bicchierino di brandy. Dopo l’approvazione del regolamento per la valorizzazione dei prodotti locali con marchio De.Co. a marzo, l’amministrazione ha nominato una commissione con lo scopo di valutare le segnalazioni dal territorio. Tre quelle presentate: il tortello, proposto dall’assessore Raschi, e i due risotti, proposti dalla locale sezione Avis.

La commissione si è riunita in due sedute il 7 e il 19 luglio e ha espresso parere favorevole alla loro iscrizione nel registro con i rispettivi disciplinari di produzione. La giunta comunale ha ufficializzato la decisione a fine luglio. Tortelli e riso amaro saranno protagonisti il 3 settembre a “La Magnaloldo”. (m.s.)
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi