Spesa per sociale e scuola, ecco i fondi stanziati da Castiglione

volpi

Accordo tra Comune e sindacati, previste misure anticrisi a favore delle famiglie in difficoltà

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Cgil, Cisl e Uil, insieme alle Federazioni dei pensionati Spi, Fnp e Uilp nei giorni scorsi, dopo un confronto con la nuova amministrazione comunale presieduta dal sindaco Enrico Volpi, hanno raggiunto un accordo con il Comune di Castiglione su alcuni importanti punti.

Nell'accordo si parla del mantenimento dei livelli della spesa per le politiche sociali e quelle scolastiche. Nel dettaglio il servizio alle persone anziane e servizio Sad con 82.500 euro, i pasti a domicilio con 21.500 euro, l'inserimento anziano nelle rsa con 149.000 euro, gli interventi a favore dei disabili con 680.200 euro, il servizio trasporto anziani e minori disabili con 57.500 euro, i minori in affido con 251.000 euro, il telesoccorso e servizio noleggio sollevatore con 7.900 euro e contributo associazioni per progetti sociali con 30.000 euro.


Si prevedono interventi sul disagio sociale quali misure anticrisi, fondi per le famiglie in difficoltà per un totale di 110.000 euro e lavori socialmente utili. Nell'accordo è previsto anche che la soglia di esenzione per l'addizionale Irpef venga fissata a 14.000 euro di reddito mentre si prevede anche il recupero di alloggi da assegnare a famiglie con sfratto.

L'amministrazione si impegna per il recupero del sommerso fiscale, mentre per i contribuenti virtuosi si procederà all'attivazione di processi semplificativi di pagamento.
 

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi