Mantova, ceduto per oltre 3 milioni il maxi parco fotovoltaico

La società di scopo mantovana Superenergy acquisita dal colosso Ef Solare Italia. Realizzati a Redondesco e San Martino dall’Argine i due impianti venduti 

MANTOVA. Il più grande parco fotovoltaico esistente nel mantovano è stato di recente acquisito da Ef Solare Italia, la joint venture paritetica tra F2i ed Enel Green Power nata per sviluppare e consolidare il mercato del fotovoltaico in Italia con l’obiettivo di raggiungere 1.000 megawatt di potenza installata. Con due impianti situati a Redondesco (2,3 megawatt) e San Martino dall’Argine (un megawatt), il parco è stato realizzato a partire dal 2011 da Superenergy srl, società di scopo con sede a Mantova creata da una cordata di una trentina imprenditori (locali e non) con l’intento di realizzare e gestire l’impianto per 20 anni.

Un investimento redditizio che ha attirato il colosso del fotovoltaico e a fine luglio è arrivata la cessione dopo l’approvazione da parte delle rispettive assemblee societarie: secondo indiscrezioni il valore della transazione è stato di circa 3,3 milioni di euro e ha avuto come oggetto la cessione del 100% delle quote societarie, consentendo, così, all’acquirente di diventare il primo operatore italiano nel comparto, con una dotazione di circa 100 impianti e per una potenza totale allacciata di circa 350 Mw.


L’operazione è stata seguita per gli aspetti legali, fiscali e finanziari dallo studio legale tributario Cda con sede in via Cremona a Mantova attraverso il coinvolgimento dei propri professionisti. Un’operazione che ha permesso ai soci di Superenergy di realizzare con sedici anni di anticipo il margine che si erano proposti. Un settore, quello del fotovoltaico, che si sta consolidando sotto l’azione dei grandi player, sempre più attenti all’acquisizione di operatori di piccola e media dimensione. «Gli operatori di piccola dimensione - spiega Vincenzo Mariotti di Cda - vendono per monetizzare gli investimenti ma anche perché non riescono più a gestire in maniera ottimale gli impianti in un contesto sempre più competitivo».

Ma, spiegano gli esperti, l’appeal che esercitano tali investimenti non colpisce solo gli operatori tradizionali: in competizione con i convenzionali soggetti finanziari ci sono oggi anche soggetti nuovi come private equity, fondi infrastrutturali, fondi pensione e società assicurative. Tra le regioni italiane si rileva una notevole eterogeneità in termini di numerosità e potenza installata degli impianti fotovoltaici: la regione Lombardia detiene il primato in termini di numerosità con poco meno di 110.000 impianti, seguita dalla regione Veneto (99.486 impianti). Le due regioni insieme rappresentano inoltre il 28,5% degli impianti installati sul territorio nazionale.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi