Un pool anti-affollamento per i posti letto e i ricoveri

Poma, squadra di sei primari per coordinare meglio reparti e pronto soccorso. Allo studio degli esperti anche i tempi di consulenze e indagini radiologiche

MANTOVA. Un gruppo di lavoro formato da tredici professionisti della salute, tra cui sei primari ospedalieri, per dare soluzioni al sovraffollamento del pronto soccorso e favorire una gestione più snella ed efficace dei posti letto, sia per i ricoveri d’urgenza che per quelli programmati. I vertici dell’Azienda socio sanitaria territoriale Carlo Poma, prendendo spunto dai nuovi processi organizzativi concessi e promossi dalla riforma regionale della salute, hanno deciso di costituire un pool nell’ambito del progetto “Miglioramento del percorso urgente da Pronto Soccorso e di dimissioni del paziente fragile” già varato nel marzo del 2015.

Obiettivo prioritario del gruppo di lavoro è quello di garantire un costante confronto tra la direzione sanitaria e i primari di Pronto soccorso, Medicina, Nefrologia, Malattie infettive, Cardiologia, Neurologia e Pneumologia per identificare le strategie più idonee per migliorare i processi di gestione dei posti letto e dei ricoveri urgenti e programmati. La squadra è già al lavoro da alcune settimane e si inserisce a pieno titolo nel progetto di riorganizzazione del pronto soccorso che dovrebbe partire in via sperimentale entro le prossime due settimane.


I compiti assegnati al pool sono di diversa natura e spaziano dalla gestione dei posti letto (dimissioni, ricoveri da pronto soccorso e ricoveri programmati) all’analisi e al governo del sovraffollamento al pronto soccorso, dai posti letto da garantire giornalmente al controllo dei tempi di esecuzione delle consulenze tra reparto e reparto e da pronto soccorso verso i consulenti al fine di ridurre i tempi di prolungamento delle dimissioni.

Ma il gruppo di lavoro dovrà anche monitorare i tempi delle indagini diagnostiche radiologiche, analizzare i tempi medi di degenza e ridurre le liste di attesa dei ricoveri programmati.

Ecco le figure professionali che saranno impegnate in questo progetto: direttore sanitario aziendale (Maurizio Galavotti), direttore medico di presidio Carlo Poma e responsabile della struttura semplice Governo Processi Clinici (Consuelo Basili), bed manager (Morena Bolognini), direttore del dipartimento medico (Mauro Pagani), direttore del controllo di gestione (Antonio Ventura) e i primari di Pronto soccorso (Mario Luppi), Medicina di Mantova (Rino Frizzelli), Nefrologia (Pierluigi Botti), Malattie Infettive (Gianni Gattuso), Cardiologia Mantova (Albino Reggiani), Neurologia (Alfonso Ciccone), Pneumologia (Franco Ravenna).


 

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, quinta votazione a Montecitorio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi